lunedì 12 dicembre 2011

Taiwo è triste e vuole andare via


Sono passati quasi sei mesi dal suo arrivo a Milano, ma fa fatica a sbocciare l'amore tra Taiwo ed il club rossonero.
Dopo l'ennesima assenza dal rettangolo di gioco (6 finora le sue presenze, principalmente in Champions League), l'ex terzino dell'OM si è sfogato al giornale francese Equipe.

“Sono amareggiato perché io ero venuto al Milan per giocare e invece sto in panchina. Quando uno non gioca soffre e io ho giocato soltanto sei partite sinora. Una cosa che non era mai accaduta in carriera. Quando sto in panchina e guardo la partita dico a me stesso che tutto questo non è possibile. Non capisco come funzioni in Italia, a volte finisco addirittura in tribuna. Però io ho bisogno di giocare, anche per il mio fisico. Allegri? Non mi dà fiducia, altrimenti giocherei. Non ho problemi con lui e con nessun altro. Non gli ho mai chiesto delle spiegazioni. Lui fa le sue scelte e parla in italiano troppo velocemente. Io non capisco niente. Restare in questa situazione non è da me, anche se sono al Milan”.
La dichiarazione non lascia molto spazio ad interpretazioni e salvo colpi di scena, Taiwo lascerà il Milan, ma verso quale destinazione? Nei giorni scorsi si è parlato di Newcastle, di Galatasaray, Werder Brema, Lione ed anche un prestito sempre nel campionato italiano al Genoa.
Insomma, la solita interminabile ridda di voci che circolano attorno al nome del terzino delle Super Eagles..

lunedì 5 dicembre 2011

Yakubu come Ekoku

Giornata di gloria per Yakubu Aiyegbeni. 
L'ex attaccante di Portsmouth, Everton e Leicester City ha realizzato tutte e quattro le reti del Blackburn Rovers nella vittoria interna per 4-2 contro il Swansea City, impresa curiosamente successa anche ad un altro giocatore nigeriano: Efan Ekoku nella stagione1994-95 nella gara Norwich City - Everton mise infatti a segno un poker nella vinta per 5-1 dai canarini.
Ed ora, in un dei momenti più bassi di sempre del calcio nigeriano, non mancano le voci che vorrebbero il ritorno di Yak in nazionale quasi due anni dopo l'ultima gara giocata con la maglia delle Super Eagles (la sciagurata partita con il Sud Corea nella quale si divorò un'occasione clamorosa). Il neo allenatore Stephen Keshi si è detto possibilista, dichiarando che per vincere le partite ci vogliono i giocatori migliori, e se Yakubu continuerà a segnare con continuità (9 gol in 8 partite con la maglia del Blackburn), sarà preso quasi certamente in considerazione.



sabato 3 dicembre 2011

Qualificazioni Londra 2012: Nigeria - Algeria 4-1



Prima (ed inutile) vittoria per la nazionale olimpica nel torneo di qualificazioni a Londra 2012.
Il Dream Team V ha battuto per 4-1 i pari età dell'Algeria ma per via della contemporanea vittoria del Senegal contro il Marocco, ha dovuto dire definitivamente addio ad ogni speranza di qualificarsi per i giochi olimpici.
L'eroe di giornata è stato senza dubbio Raheem Lawal, centrocampista dell'Atletico Baleares squadra di Palma di Maiorca che milita nella Secunda Division B (l'equivalente della Lega Pro Prima Divisione del campionato italiano), autore di una tripletta e dell'assist che ha permesso a Danny Uchechi di realizzare la sua seconda rete in questo torneo e di fissare il risultato sul 4-1 dopo l'iniziale vantaggio algerino di Bounedjah.

mercoledì 30 novembre 2011

Qualificazioni Londra 2012: Senegal - Nigeria 2-1


Il 2011 si conferma annus horribilis per il calcio nigeriano.
Dopo la bruciante ed inattesa mancata qualificazione dalla Coppa d'Africa 2012 e il conseguente cambio di panchina della prima squadra, anche la nazionale olimpica, da sempre fiore all'occhiello del movimento calcistico africano, è a un passo dall'eliminazione dal torneo olimpico di Londra 2012. Dopo la sconfitta con i padroni di casa del Marocco, gli uomini di Eguavoen erano chiamati al pronto riscatto, ma sono invece incappati nella seconda sconfitta, questa volta per mano del Senegal.
Nei primi quarantacinque minuti giocati a ritmi bassissimi, le Flying Eagles sono andate sotto di due gol tra il 34' e il 42' con Mbodj e Sané.
A nulla è servito il gol di Danny Uchechi ad inizio ripresa ed ora la nazionale nigeriana per potersi qualificare deve vincere largamente contro l'Algeria e sperare nella vittoria del già qualificato Marocco contro il Senegal.

domenica 27 novembre 2011

Qualificazioni Londra 2012: Marocco - Nigeria 1-0


Inizia male il percorso della nazionale olimpica nigeriana verso Londra.
Nella gara iniziale del torneo che stabilirà quali paesi rappresenteranno il continente africano ai prossimi giochi olimpici, il Dream Team V allenati da Eguavoen ha perso contro i padroni di casa del Marocco per 1-0.
La gara è stata decisa da un calcio di rigore di Abdelaziz Barrada, assegnato per un fallo commesso dal difensore dell'Enyimba Emmanuel Anyanwu ai danni di Yacine Qasmi.
Nell'altra partita del girone, l'Algeria ha avuto la meglio per 1-0 sul Senegal,   prossimo avversario delle Flying Eagles.


mercoledì 16 novembre 2011

Amichevoli: Nigeria - Zambia 2-0

Dopo lo 0-0 di sabato con il Botswana, è arrivata la prima vittoria per il neo tecnico "Big Boss" Keshi. 
Nella sfida all'Ahmadu Bello Stadium di Kaduna, le Super Eagles hanno battuto infatti lo Zambia per 2-0 grazie alle reti dei fratelli Uche. Kalu ha aperto le marcature al 9' minuti su assist di un irresistibile Musa, mentre Ike ha messo fine alle speranze di rimonta dei Chipolopolo nei minuti di recupero realizzando la sua 13a rete con la maglia della Nigeria, una sola in meno di Agahowa, Okocha ed Amokachi.
La gara è stata molto più equilibrata di quanto il risultato non faccia pensare, con lo Zambia netto dominatore a centrocampo con un possesso di palla che a tratti ha raggiunto anche il 65%. Tuttavia, come nella partita contro il Botswana, la difesa nigeriana guidata da Yobo (diventato il giocatore nigeriano con più presenze internazionali), ha concesso poche occasioni agli avversari.
Nei secondi quarantacinque minuti entrambe le squadre hanno effettuato alcuni cambi e per la gioia dei tifosi locali, c'è stato finalmente l'esordio in nazionale di Jude Aneke, capocannoniere del campionato nigeriano proprio con la maglia del Kaduna United.

NIGERIA: Enyeama (46' Ejide); Ambrose, Yobo, Taiwo, Adeleye (57' Ukah); Etuhu (55' Okonkwo), Ogude (27' I. Uche), Joel Obi, K. Uche (82' Nosa), Musa, Emenike (75' Aneke). All. Keshi
ZAMBIA:  Mweene, Kasonde (46' Nsausu), Sunzu, N. Mulenga, Musonda, C. Katongo, Njovubu (84' Chivuta), F. Katongo (46' C. Mulenga), Mbesuma (46' Chamanga),  Myuka (46' Chansa), Kalaba (91' Singuluma). All. Renard
MARCATORI: K. Uche 9', I. Uche 92'
AMMONITI: F. Katongo, Ukah, I. Uche

lunedì 14 novembre 2011

Amichevoli: Nigeria - Botswana 0-0

Esordio a reti inviolate per Stephen Keshi sulla panchina delle Super Eagles.
La nazionale nigeriana, nonostante il dominio territoriale e il pubblico accorso in gran quantità a Benin City, non è riuscita infatti a infrangere il muro eretto dalle Zebre, guidate da un giovane quanto promettente portiere Kabelo Dambe chiamato a sostituire il capitano Modiri Marumo.
Nei secondi quarantacinque minuti gli ingressi di Brown Ideye, Ahmed Musa e Chinedu Obasi hanno prodotti ulteriori occasioni da gol, ma la nazionale beciuana, capace di qualificarsi con largo anticipo per Coppa d'Africa 2012 nel girone K davanti a Tunisia e Togo, ha rischiato il colpaccio con la traversa presa da Jerome Ramatlhakwane.

Alla fine Keshi si è dichiarato soddisfatto della prestazione e fra pochi giorni avrà modo di cercare la sua prima vittoria nella sfida a Kaduna contro la Zambia.

NIGERIA: 1. Vincent Enyeama 13. Yusuf Ayila 3. Taye Taiwo 2. Joseph Yobo 5. Efe Ambrose; 20. Dickson Etuhu, 6. Fegor Ogude 4. Joel Obi 12. Kalu Uche; 15. Ike Uche 17. Ekigho Ehiosun. A disp: 16. Austin Ejide 7. Brown Ideye 9. Emmanuel Emenike 10. Jude Aneke 11. Nosa Igiebor 14. Dele Adeleye 18. Ahmed Musa 19. Gege Soriola 21 Elderson Echiejile 22. Ugo Ukah. ALL. Keshi

venerdì 11 novembre 2011

Primi infortuni per Keshi

Il nuovo allenatore della Nigeria, Stephen Keshi, è arrivato da pochi giorni e già si trova davanti ai primi problemi di formazione in vista del doppio impegno amichevole con Botswana e Zambia.
Il centrocampista del Chelsea John Obi Mikel soffre di un non meglio identificato problema alla schiena, mentre Victor Obinna è stato escluso dalla rosa dei convocati per colpa di un dolore al ginocchio.
Dallo staff della nazionale hanno fatto sapere che non verrà chiamato nessun giocatore al loro posto; l'unica sostituzione è stata quella dell'infortunato Odemwingie con il capocannoniere della Npl, Jude Aneke, attualmente in forza al Kaduna United ma in procinto di passare al club belga del Genk durante il mercato invernale.

venerdì 4 novembre 2011

Convocazioni per Nigeria-Botswana e Nigeria-Zambia

La Nff, dopo l'annuncio dell'arrivo di Keshi sulla panchina delle Super Eagles, ha diramato le convocazioni in vista delle due amichevoli del 12 e 15 novembre contro Botswana e Zambia.
Da segnalare il ritorno tra i pali del portiere Enyeama dopo le liti avute in Madagascar con l'allora tecnico Siasia e la prima convocazione per Victor Moses, il cui cambio di nazionalità sportiva (il giocatore ha la cittadinanza inglese ma è nato a Kidana) è stata recentemente approvato dalla Fifa.

PORTIERI: Vincent Enyeama (Lille LOSC, Francia); Austin Ejide (Hapoel Petah Tikva (Israele); Chigozie Agbim (Warri Wolves, Nigeria)

DIFENSORI: Chibuzor Okonkwo (Heartland FC, Nigeria); Gege Soriola (Free State Stars, Sud Africa); Taye Taiwo (AC Milan, Italia); Elderson Echiejile (Sporting Braga, Portogallo); Joseph Yobo (Fenerbahce, Turchia); Efe Ambrose (Ashdod MS, Israele); Ayodele Adeleye (SC Tavriya Simferopol, Ucraina); Ugo Ukah (Widzew Lopdz, Polonia); Yusuf Ayila (Dynamo Kiev, Ucraina)

CENTROCAMPISTI: Mikel Obi (Chelsea, Inghilterra); Fengor Ogude (Valerenga, Norvegia); Kalu Uche (Neuchatel Xamax, Svizzera); Nosa Igiebor (Hapoel Tel Aviv, Israele); Dickson Etuhu (Fulham, Inghilterra); Victor Moses (Wigan Athletic, Inghilterra), Joel Obi (Inter, Italia)

ATTACCANTI: Obinna Nsofor (Lokomotiv Moscow, Russia); Ahmed Musa (VVV Venlo, Olanda); Ikechukwu Uche (Granada, Spain); Osaze Odemwingie (West Bromwich Albion, Inghilterra); Ekigho Ehiosun (Samsunspor, Turchia); Emmanuel Emenike (Spartak Moscow, Russia); Chinedu Obasi (TSG Hoffenheim, Germania); Brown Ideye (Dynamo Kyiv, Ucraina); Edward Ofere (US Lecce, Italia)

giovedì 3 novembre 2011

Stephen Keshi nuovo allenatore della Nigeria

Con decisione unanime, la NFF ha nominato Stephen Keshi come nuovo allenatore della nazionale nigeriana. 

L'ex capitano delle Super Eagles ha firmato un contratto fino al 2014 ed ha ricevuto un triplice mandato: la qualificazione per la Coppa d'Africa del 2013 in Sudafrica, la qualificazione per la fase finale della Coppa del Mondo 2014 in Brasile ed il raggiungimento dei quarti di finale. Davvero niente male per una nazionale in crisi..

L'ex allenatore di Togo e Mali, che era stato già in procinto di sedersi sulla panchina della Nigeria prima dell'arrivo di Siasia, avrà modo di scegliere in piena libertà il proprio staff e potrà cominciare il suo lavoro a partire delle amichevoli di novembre contro Botswana e Zambia.

lunedì 31 ottobre 2011

Coppa d'Africa 2013 - Turno Preliminare

Il 28 ottobre si sono svolti i sorteggi preliminari per la Coppa d'Africa 2013, inizialmente prevista in Libia, ma, per via della particolare situazione politica, affidata successivamente al Sud Africa.
Sarà anche la prima Coppa d'Africa a disputarsi negli anni dispari dopo la modifica approvata nel 2010. Proprio per via di questo breve intervallo di solo un anno tra le due edizioni sono cambiate anche le modalità di qualificazione. 
In un primo momento si era pensato di far valere per il 2013, gli stessi piazzamenti del 2012. Per dare però una possibilità a tutte le altre nazioni non qualificate, la CAF ha pensato a tre fase di qualificazioni che si disputeranno con gare di andata e ritorno, senza quindi i tradizionali gironi.
Nel turno preliminare giocheranno le quattro nazioni non qualificate per il 2012 peggio qualificate nel ranking continentale, ovvero Seychelles, Swaziland, São Tomé and Príncipe e Lesotho. Le due vincitrici passeranno alla fase successiva dove si affronteranno le altre nazioni non qualificate per il 2012 (Algeria, Benin, Burundi, Camerun, Capo Verde, Repubblica Centro Africana, Chad, Congo, Repubblica Democratica del Congo, Egitto, Etiopia, Gambia, Guinea-Bissau, Kenya, Liberia, Madagascar, Malawi, Mozambico, Namibia, Nigeria, Rwanda, Sierra Leone, Tanzania, Togo, Uganda e Zimbabwe). Le ulteriori vincitrici andranno a sfidare infine nell'ultima fase le nazioni che prenderanno parte alla Coppa d'Africa 2012 e stabiliranno le 15 rappresentative che andranno a fare compagnia al Sud Africa, paese ospitante.

Dall'urna di Malabo nella Guinea Equatoriale, le Super Eagles hanno pescato il Rwanda allenata dal neo tecnico serbo Milutin Sredojevic e che attualmente occupa la 112a posizione del ranking FIFA*

*aggiornata ad ottobre 2011

sabato 29 ottobre 2011

Ufficiale: Siasia non è più l'allenatore delle Super Eagles


"Il coach Samson Siasia ed il suo team tecnico sono stati esonerati a seguito della mancata qualificazione alla Coppa delle Nazioni (Coppa d'Africa) in linea con l'accordo contrattuale".


Con questo scarno comunicato firmato dal membro del consiglio Effiong Johnson, la NFF ha ufficializzato quanto ratificato dal proprio comitato tecnico che la settimana scorsa aveva deciso di interrompere il rapporto con l'allenatore Samson Siasia.
In attesa di sapere il nome di chi siederà sulla panchina delle Super Eagles, prende sempre più piede l'ipotesi di una gestione ad interim affidata a Stephen Keshi.
Il comitato tecnico potrebbe prendere una decisione già nella prossima settimana e nel frattempo si registra un'altra auto-candidatura, quella dell'ex allenatore di Leeds, Luton Town e Sheffield United, Kevin Blackwell

giovedì 27 ottobre 2011

Keshi e Oliseh: un duo in vista per le Super Eagles?

Domani dovrebbe essere il giorno in cui verrà scritta la parola fine alla tanto discussa querelle su chi siederà sulla panchina delle Super Eagles.
L'ultima voce riportata dal sito del Nigerian Tribune parla di Stephen Keshi nei panni di consulente tecnico e di Sunday Oliseh come allenatore.
Questo strano binomio non sarebbe però visto di buon grado da alcuni esponenti della federazione, i quali preferirebbero approfondire ulteriormente la discussione sull'operato di Siasia senza prendere una decisione esclusivamente sull'onda emotiva della mancata qualificazione alla fase finale della Coppa d'Africa 2012. Oltretutto, sempre secondo la stessa fonte, i due non sarebbero ben visti da parte del popolo sportivo nigeriano per via di alcuni vecchi problemi avuti in passato.
In attesa quindi di un verdetto definitivo, per quello che può contare, Siasia ha ricevuto l'appoggio del Presidente Generale del Club dei supporter della nazionale di calcio, Rafiu Ladipo il quale ha puntato il dito principalmente contro le mancanze di un progetto di rilancio del calcio nigeriano e di un rinnovo dei giocatori da dieci anni a questa parte

mercoledì 26 ottobre 2011

Venerdì si decide il destino di Siasia

La federazione nigeriana, tramite il capo ufficio stampa Ademola Olajire, ha dichiarato a KickOffNigeria.com che il Comitato Esecutivo si riunirà questo venerdì (28 ottobre) e che in tale data verrà presa una decisione definitiva sull'annosa questione che riguarda il futuro della panchina delle Super Eagles.
Tre sono i nomi che circolano negli ambienti vicino alla Nff: Sunday Oliseh, Stephen Keshi e Daniel Amokachi, tutti e tre ex giocatori che hanno fatto la storia calcistica della Nigeria negli anni '90.
Nei giorni scorsi avevamo raccontato di come il Comitato Tecnico della federazione avesse espresso la volontà di scegliere una guida straniera per la nazionale nigeriana. Evidentemente quindi sono pronti pronti piani alternativi nel caso in cui il Comitato Esecutivo decidesse di dare ascolto alla parte del paese (e pare anche del Presidenza)  favorevole alla conferma di Siasia o di un allenatore locale.
Ma venerdì non si deciderà solo il futuro della nazionale maggiore maschile: è in bilico infatti anche la panchina di Eucharia Uche, tecnico delle Super Falcons, che non è riuscita a raggiungere la qualificazione per Londra 2012

martedì 25 ottobre 2011

Oliseh si propone come nuovo allenatore della Nigeria

La scorsa settimana anche su queste pagine avevamo riportato qualche smentita iniziale, ma alla fine Sunday Oliseh ha gettato la maschera e tramite il suo account Twitter e al suo sito, ha lanciato la sua candidatura per il posto di allenatore della nazionale nigeriana.
Noi tutti ce lo ricordiamo per il suo passato da giocatore in squadre come Ajax, Juventus e Borussia Dortmund, tuttavia il suo curriculum da allenatore è tutt'altro che ricco (vanta infatti solo la licenza Uefa e tre anni passati con squadre di giovani semi professionisti in Belgio), ma nonostante questo l'ex capitano delle Super Eagles si è definito il tecnico più qualificato per raccogliere la scomoda panchina di Samson Siasia e ha aggiunto che anche Guardiola prima di allenare e vincere tutto con il Barcellona, veniva visto con scetticismo dalla critica.
Resta da capire ora se la Nff vorrà confermare la sua intenzione iniziale di scegliere un tecnico straniero o se invece troverà in Oliseh un giusto compromesso.

lunedì 17 ottobre 2011

La NFF vuole un tecnico straniero, Siasia verso l'esonero?


Sembrano ridotte al lumicino le speranza di rivedere ancora Samson Siasia sulla panchina delle Super Eagles.
Secondo quanto riportato dal sito MTN Football, il comitato tecnico della NFF avrebbe deciso all'unanimità di chiedere l'esonero dell'allenatore, il cui contratto prevedeva peraltro come clausola rescissoria il mancato raggiungimento delle semifinali in Coppa d'Africa.
La volontà del comitato sarebbe quella di assumere innanzitutto un direttore tecnico straniero e sulla base dei suoi suggerimenti successivamente un allenatore straniero.
L'accusa mossa ai tecnici locali è quella di essere poco professionali: ad esempio in occasione del pareggio con la Guinea, Siasia ed il suo staff non sapevano che con il 2-1 la Nigeria si sarebbe lo stesso qualificata come migliore seconda davanti al Sudan.
Si apre a questo punto il toto-successore: una delle voci che circolavano nel fine settimana era quella che vedeva l'ex allenatore di Togo e Mali, Stephen Keshi come traghettatore, ma, sempre secondo la stessa fonte, non avrebbe trovato d'accordo tutti i membri del comitato.
Il prossimo passo ora sarà quello di ratificare la propria decisione al comitato esecutivo guidato dal presidente Aminu Maigari e renderla operativa in tempi stretti.

giovedì 13 ottobre 2011

Siasia sotto tiro incrociato

Sono passati un po' di giorni dalla gara contro la Guinea ma la ferita per l'eliminazione dalla fase finale della Coppa d'Africa è ancora aperta. A gettarci sopra ulteriore sale ci hanno pensato numerosi personaggi, organi di stampa e la federazione stessa: la NFF tramite il suo comitato tecnico ha chiesto immediatamente al tecnico il perchè del fallimento e dopo aver sentito le sue spiegazioni si è presa tempo fino al fine settimana per prendere una decisione sul futuro dell'ex allenatore della nazionale under-23. 
Nel frattempo stampa e tifosi di dividono: c'è chi ha accusato Siasia di arroganza e chi ha mosso pesante critiche forse deluso per la mancata convocazione come Yakubu. 
In attesa della decisione della federazione prende piede l'ipotesi di introdurre nell'organigramma della federazione una figura carismatica come quella di Sunday Oliseh a fare da collante tra giocatori, allenatore e dirigenza. L'ex capitano delle Super Eagles si è detto disponibile ad aiutare il suo paese ma ha smentito ogni contatto ed è tornato in Belgio dove svolge il suo lavoro di commentatore sportivo.

Edit 14/10/2010: la NFF ha deciso di prendersi un'ulteriore settimana di tempo per prendere una decisione

mercoledì 12 ottobre 2011

Amichevoli: Ghana - Nigeria 0-0

Dopo tanti rinvii, si è finalmente giocata a Londra, al Vicarage Road del Watford, l'amichevole tra Nigeria e Ghana. Diametralmente opposti gli stati d'animo dei due contendenti: un utile banco di prova per le Black Stars e un'occasione di pronto riscatto per il coach Siasia dopo la recente eliminazione dalla Coppa d'Africa 2012.
La gara si è conclusa a reti inviolate ed ha visto prevalere l'equilibrio sia per il dominio territoriale, sia per le (rare) occasioni da gol. La Nigeria è stata molto pericolosa con l'attaccante della Dinamo Kiev, Ideye Brown ma il suo tiro ha colpito soltanto la traversa. Nei secondi quarantacinque minuti, il Ghana ha avuto una ghiotta occasione con Samuel Inkoom Dynipro su cui Ejide ha fatto buona guardia.
A fine gara i due allenatori si sono detti entrambi soddisfatti ma è certo che il ritorno in patria di Siasia sarà tutt'altro che piacevole.

GHANA: Adam Kwarasey, John Paintsil, John Mensah, Isaac Vorsah, Alhassan Masahudu, Anthony Annan, Mohammed Abu, Albert Adomah, Kwadwo Asamoah, Quincy Owusu Abeyie, Prince Tagoe. ALL. Stevanovic
A disposizione: Daniel Agyei, Asamoah Gyan, Sulley Muntari, Derek Boateng, Lee Addy, Dominic Adiyiah, Samuel Inkoom, Emmanuel Agyemang Badu.

NIGERIA: Austin Ejide, Efe Ambrose, Taye Taiwo, Joseph Yobo, Dele Adeleye, Joel Obi, Fengor Ogude, Ahmed Musa, Obinna Nsofor, Ike Uche, Brown Ideye. ALL. Siasia
A disposizione: Chigozie Agbim, Emmanuel Emenike, Elderson Echiejile, Mikel Obi, Chinedu Obasi, Kalu Uche, Gegè Soriola, Peter Utaka, Emmanuel Ekpo, Ekigho Ehiosun.

ARBITRO: Mark Clattenburg (ENG)

sabato 8 ottobre 2011

Caf 2012: Nigeria - Guinea 2-2 (tutti a casa)


"Vogliamo chiedere scusa a tutti i nigeriani. Non ci siamo qualificati per la Coppa delle Nazioni e ci prendiamo la responsabilità come squadra. Abbiamo fatto del nostro meglio, abbiamo dominato la partita, abbiamo creato occasioni, ma non siamo riusciti a sfruttarle e abbiamo subito un gol nel finale. Comprendiamo la frustrazione dei tifosi perché amano tanto la propria squadra ma a volte il calcio può essere crudele".
Con queste amare parole, il tecnico della nazionale nigeriana Siasia ha commentato il pareggio per 2-2 che ha permesso alla Guinea di qualificarsi alla fase finale della Coppa d'Africa 2012, condannando la Nigeria ad un'umiliante quanto inattesa eliminazione.
Nonostante il largo dominio territoriale, le Super Eagles hanno faticato non poco a concretizzare le occasioni da gol ed anzi sono state costrette ad inseguire dopo il vantaggio guineano realizzato da Ismael Bangoura. Siasia è corso ai ripari gettando nella mischia Ike Uche al posto di uno spento Odemwingie. Il giocatore del Granada lasciato a sorpresa in panchina, ha contribuito a ribaltare il risultato fornendo un prezioso assist ad Obinna e realizzando lui stesso la rete del momentaneo 2-1. Nel finale, proprio al 95° era l'attaccante dello Stoccarda Ibrahima Traore a gelare il pubblico di Abuja firmando il 2-2 finale.
La Nigeria si aggiunge alla lista delle grandi escluse della fase finale della Coppa d'Africa 2012: Camerun, Algeria, Sud Africa e soprattutto Egitto, campione in carica che ha chiuso all'ultimo posto del girone vinto dal Niger.

NIGERIA: Bamidele "Dele" Aiyenugba, Taye Ismaila Taiwo, Efe Emuobo Ambrose, Yoseph Philipp Yobo, Fengor Ogude, John Obi Mikel, Joel Chukwuma Obi (67' Ekigho Ehiosun), Chinedu Ogbuke Obasi, Victor Nsofor Obinna, Peter Osaze Odemwingie (61' Ike Uche), Emmanuel Emenike. ALL. Samson Siasia

GUINEA: Naby-Moussa Yattara, Morlaye Cissé (Habib Baldé), Dianbobo "Bobo" Baldé, Kamil Zayatte, Ibrahima Diallo (Ibrahima Sory Bangoura), Mamadou Djouldé Bah, Kevin Constant, Pascal Feindouno,Ibrahima Traoré, Ismaël Bangoura (Alhassane "Lass" Bangoura), Abdoulaye Sadio Diallo. ALL. Michel Dussuyer

ARBITRO: Doue Normandiez (CIV)


MARCATORI: 62' I. Bangoura (GUI), 64' Obinna (NGA), 71' I. Uche (NGA), 95' Traore (GUI)

venerdì 30 settembre 2011

Caf 2012: Convocazioni per Nigeria-Guinea e Nigeria-Ghana


Il tecnico Siasia ha diramato l'elenco dei convocati in vista della doppia sfida con la Guinea e con il Ghana.

A sorpresa è rimasto fuori il nome di Enyeama. Il portiere si era reso protagonista di un "ammutinamento" prima della gara con il Madagascar e nonostante la promessa di scuse personali nei confronti dell'allenatore, l'attuale giocatore del Lille si è limitato a scuse pubbliche per mezzo stampa. 

Portieri: Austin Ejide (Hapoel Petah Tikva/ISR), Dele Aiyenugba (Bnei-Yehuda/ISR), Chigozie Agbim (Warri Wolves)
Difensori: Taye Taiwo (AC Milan), Joseph Yobo (Everton/ENG), Efe Ambrose (FC Ashdod/ISR), Elderson Echiejile (Sporting Braga/POR), Chibuzor Okonkwo (Heartland FC), Dele Adeleye (Tavriya/UKR)
Centrocampisti: Joel Obi (Inter Milan/ITA), Mikel Obi (Chelsea/ENG), Fengor Ogude (Valerenga/NOR)
Attaccanti: Kalu Uche (Neuchatel Xamax/SWI), Ikechukwu Uche (Granada/SPA), Osaze Odemwingie (West Bromwich Albion/ENG), Brown Ideye (Dynamo Kiev/UKR), Chinedu Obasi (Hoffenheim/GER), Peter Utaka (OB Odense/DEN), Ahmed Musa (VVV Venlo/NED), Emmanuel Emenike (Spartak Moscow/RUS), Obinna Nsofor (Locomotiv Moscow/RUS), Ekigho Ehiosun (Samsunspor/TUR)

A questi giocatori, in vista della gara amichevole con il Ghana sono stati chiamati anche Nosa Igiebor, Gege Soriola, Emmanuel Ekpo, Ugo Ukah e Nnamdi Oduamadi


giovedì 29 settembre 2011

Caf 2012: convocazioni Guinea

Mancano ancora una decina di giorni alla gara che deciderà chi tra Nigeria e Guinea prenderà parte alla fase finale della Coppa d'Africa 2012, ma il tecnico dei Syli National, il francese Michel Dussuyer, ha già comunicato la lista dei convocati. Confermate le presenze di Kevin Constant del Genoa e di Pascal Feindouno, mentre fa la sua prima apparizione Alhassane “Lass” Bangoura, giovane e promettente attaccante del Rayo Vallecano.

 Questa la lista completa dei giocatori convocati:

Portieri: Aboubacar Camara (ASFAG), Naby Yattara (AC Arles Avignon)
Difensori: Bah Thierno (FC Lausanne), Bobo Balde Dian (AC Arles Avignon), Bangoura Ibrahima Sory (AC Djoliba), Cissé Morlaye, (EGF Gafsa), Boubacar Diallo (Spartak Trnava), Ibrahima Diallo (KV Oostende), Kamil Zayat (Buyksehir Istanbul)
Centrocampisti: Mamadou Bah Dioulde (VFB Stuttgart), Habib Jean Balde (University Cluj), Pascal Feindouno (FC Sion), Kevin Constant (Genoa), Sacko Mohamed (Denizlispor)
Attacanti: Sadio Diallo (SC Bastia), Ismael Bangoura (Al Nasr Dubai), Alhassane Bangoura (Rayo Vallecano), Ibrahima Conte (Gent), Ibrahima Traore (VFB Stuttgart), Ibrahima Yattara (Al Shabab)

lunedì 26 settembre 2011

Ranking Fifa Settembre 2011


Perde parecchie posizioni la nazionale nigeriana nella classifica di settembre della Fifa. Nonostante la vittoria in Madagascar nel girone di qualificazione per la Coppa d'Africa 2012, le Super Eagles scendono dal 36° al 43° posto.
Nella zona africana la Costa d'Avorio rimane saldamente al comando, seguita da Egitto e Ghana. Il Burkina Faso rimane sorprendentemente al 4° posto tallonato dal Senegal che nell'ultimo mese ha guadagnato 23 punti che gli hanno permesso di scavalcare proprio la squadra allenata dal tecnico Siasia.

domenica 18 settembre 2011

Uche e Yakubu, primi gol in campionato

Ottimo esordio con la maglia del Blackburn per Yakubu Aiyegbeni: l'attaccante acquistato negli ultimi istanti del calciomercato inglese, ha debuttato con una doppietta nella gara vinta per 4-3 contro l'Arsenal venendo premiato anche come "man of the match"


Primo gol nella Liga anche per il più giovane dei fratelli Uche, Ikechukwu a segno nella vittoria del Granada contro il Villareal. Ironia della sorte, il "Submarino Amarillo" è il proprietario del cartellino dell'attaccante nigeriano, ceduto in prestito al neo promosso club di proprietà della famiglia Pozzo.




martedì 6 settembre 2011

Amichevoli: Argentina - Nigeria 3-1

È da poco terminata l'amichevole che ha visto affrontarsi nuovamente l'Argentina e la Nigeria. L'ultima sfida tra le due nazionali si era giocata a Lagos poco prima della Coppa America ed aveva visto, a sorpresa, la netta vittoria delle Super Eagles per 4-1. Quella albiceleste, all'epoca allenata ancora da Batista, era una squadra sperimentale, priva delle numerose stelle europee, ma a Buenos Aires la sconfitta era stata pesantemente digerita. 
A distanza di tre mesi, dopo la delusione per la Coppa America e il cambio di allenatore, diciamo che le cose sono nettamente cambiate. Quella schierata dal nuovo tecnico Sabella è stata l'Argentina dei vari Messi, Di Maria, Higuain, Mascherano e Aguero e la differenza si è vista tutta: dominio territoriale fatto di un lungo possesso palla, cui la Nigeria almeno per i primi venti minuti ha risposto con corsa, dinamismo e agonismo (forse eccessivo per una gara amichevole). 
La gara si è praticamente decisa alla metà del primo tempo quando Messi nel giro di due minuti ha sfornato due assist rispettivamente per Higuain e Di Maria portando il risultato sul 2-0. Nei secondi quarantacinque minuti la Nigeria si è rifatta sotto accorciando quasi subito le distanze con Obasi lesto ad approfittare di un errore di Demichelis. Quando la Nigeria stava provando a mettere sotto pressione la difesa avversaria, è arrivato l'autogol di Echiejile a fissare il risultato sul 3-1. 
In sintesi, discreta prova della Nigeria reduce dalla vittoria in Madagascar e dalla lunga trasferta in terra bengalese. Un po' meno da biasimare l'eccessivo agonismo specie nei confronti di Messi (peraltro letteralmente idolatrato dal pubblico locale) che più di una volta ha costretto l'arbitro a mettere mano al cartellino.

ARGENTINA: Romero; Demichelis, N. Burdisso, Zabaleta (F. Fernandez); Otamendi, Rojo (Gutiérrez), Mascherano, Sosa; Messi, Higuaín (Agüero), Di María (Banega). CT: Sabella

NIGERIA: Eyenugba; Yobo, Taiwo, Echiejile, Ambrose; Okonkwo (Obasi), Obi Mikel (Ekpo), C. Obi (Musaab); Uche, Obinna, Anichebe. CT: Siasia

MARCATORI: 24' Higuaín, 26' Di María, 46' Obasi (N), 64' aut. Echiejile

Ultime da Dhaka

Tutto pronto in vista dell'amichevole di oggi a Dhaka tra Argentina e Nigeria. L'arrivo in Bangladesh della nazionale allenata da Siasia è stato dei migliori, con un accoglienza degna di una visita di stato: tappeti rossi, picchetto di guardia, fiori ed una folla di fan e giornalisti pronta ad immortalare i giocatori davanti al lussuoso hotel che li ospita e nei pressi dello stadio dove la squadra ha svolto il suo primo allenamento. 
Ancora nessuna novità per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo alle ore 15.30 italiane: scontate le assenze del portiere Enyeama e del capitano Yobo, il cui posto dovrebbe essere preso dal difensore del Tavriya Simferopol Dele Adeleye


lunedì 5 settembre 2011

Caf 2012: Madagascar - Nigeria 0-2


La nazionale nigeriana esce vittoriosa dalla delicata trasferta ad Antanarivo contro il Madagascar. Gli uomini del tecnico Siasia (che ha lasciato in tribuna il portiere titolare Enyeama per non meglio precisati motivi) hanno dovuto faticare per più di un'ora per avere la meglio sulla squadra avversaria largamente rimaneggiata per via della "squalifica" imposta dalla federazione malgascia ai giocatori titolari.
Complice un campo ai limiti della praticabilità, le Super Eagles hanno trovato pochi sbocchi nei primi 45' minuti, ma dopo l'ingresso in campo di Emenike, Obasi e Ogude hanno finalmente trovato il gol con il capitano Yobo al 68' sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La rete del definitivo 2-0 è arrivata sette minuti più tardi con Obinna.
Con questa vittoria la Nigeria sale a quota 10 nel girone B, guidato ancora dalla Guinea vittoriosa per 1-0 sull'Etiopia. Decisiva a questo punto lo scontro diretto del 7 ottobre a Lagos: in caso di vittoria la Nigeria si aggiudicherebbe il primo posto senza dover passare dal macchinoso conteggio delle migliori seconde.


MADAGASCAR: 1. Robin (GK), 20. Leonard, 3. Bosco, 4. Ndrasana, 8. Jean Baptiste; 6. Ando, 5. Urban, 18. Jean Jacques, 15. Tigana; 11. Yvan, 10. Ferdinand
PANCHINA: 16. Leda (GK), 2. Pierreali, 31. Lanto, 17. Aoulad, 9. Mario, 12. Santatra, 17. Baito

NIGERIA: 16. Dele Aiyenugba, 2. Joseph Yobo, 3. Elderson Echiejile, 4. Joel Obi, 5. Efe Ambrose, 6. Chibuzor Okonkwo, 9. Victor Anichebe, 10. John Mikel Obi, 12. Ahmed Musa, 15. Ike Uche, 18. Obinna Nsofor,
PANCHINA 1. Chigozie Agbim,,7. Chinedu Obasi,,13. Emmanuel Emenike, 11. Solomon Okoronkwo, 8. Nosa Igiebor, 14. Fengor Ogude, 17. Dele Adeleye

ARBITRO: Sylvester Kirwa (KEN)

MARCATORI: 68' Yobo, 75' Obinna

domenica 4 settembre 2011

Se questo è un campo...

Si fa tanto un gran parlare del calcio africano e della sua crescita, ci sono stati i Mondiali in Sudafrica e poi ti trovi a giocare una gara di qualificazione per la Coppa d'Africa in un campo come questo


E questo è il campo di allenamento



venerdì 2 settembre 2011

Un po' di mercato...

Mercoledì si è chiuso calciomercato estivo e numerosi sono stati i trasferimenti che hanno coinvolto i giocatori nigeriani, specie negli ultimi concitati giorni.

L'ex difensore del Red Bull Salisburgo Rabiu Afolabi, svincolato, ha firmato un contratto che lo legherà per due stagioni al Monaco, che quest'anno milita nella seconda divisione del campionato francese.
Passiamo ora all'Ucraina con l'Arsenal Kiev che ha preso in prestito dal Siena fino alla fine della stagione il difensore Michael Odibe, mentre il Tavriya Simferopol ha piazzato un doppio colpo garantendosi le prestazioni calcistiche di Sani Kaita e di Dele Adeleye. Il posto di Adeleye al Metalurh Donetsk è stato preso dal giovane Jamiu Alimi, arrivato in prestito dal club belga del Westerlo.
Il più giovane dei fratelli Uche, Ike è stato ceduto al Villereal, il quale lo ha immediatamente girato in prestito al neo promosso Granada. Kalu Uche ad inizio agosto aveva invece salutato il campionato spagnolo passando dall'Almeria al Neuchâtel Xamax in Svizzera.
Un altro giocatore che ha preso parte agli ultimi mondiali africani, Yakubu Aiyegbeni, è stato ceduto dall'Everton al Blackburn per una cifra che si aggira attorno ai due milioni di sterline.
È invece saltato all'ultimo il trasferimento al Pergocrema (club della Prima Divisione Lega Pro) dell'attacante Stephan Makinwa. Il giocatore aveva dato il suo ok, se ne riparlerà molto probabilmente nella sessione invernale.

mercoledì 31 agosto 2011

Primo gol russo per Obinna

Il campionato russo ultimamente sta facendo incetta di giocatori nigeriani: oltre a Martins ed Emenike, nell'ultima sessione di mercato è approdato nella Premjer Liga anche Obinna.

L'ex attaccante di Chievo, Inter, West Ham e Malaga ha realizzato su rigore la sua prima rete con la maglia del Lokomotiv Mosca nella gara di ritorno del primo turno di Europa League con lo Spartak Trnava.

Il risultato finale è stato di 1-1 e grazie anche alla vittoria per 2-0 nella gara di andata, il club russo è approdato alla fase a gironi della competizione. L'urna di Montecarlo l'ha inserito nel raggruppamento "L" con Sturm Graz, Anderlecht ed AEK Atene.


martedì 30 agosto 2011

Convocazioni per Nigeria - Madagascar e Nigeria - Argentina

Il ct Siasia ha diramato l'elenco dei convocati in vista del doppio impegno che vedrà protagonista la nazionale nigeriana. Il 4 settembre è prevista al Mahamasina Municipal Stadium di Antanarivo la delicata sfida contro il Madagascar, valida per le qualificazioni alla Coppa d'Africa 2012. Due giorni dopo le Super Eagles saranno impegnate in una gara amichevole contro l'Argentina allo Bangabandhu National Stadium di Dhaka (non chiedetemi il perchè della partita in Bangladesh).
Qualche rientro (Obasi, Dele Adeleye e Brown Ideye ) e nessuna grossa sorpresa nella lista dei 25 giocatori che partiranno domani alla volta del Madagascar. La nazionale nigeriana è costretta a vincere e a sperare in un passo falso della Guinea contro l'Etiopia.

Portieri: Vincent Enyeama, Dele Aiyenugba, Chigozie Agbim

Difensori: Chibuzor Okonkwo, Elderson Echiejile, Joseph Yobo, Yusuf Ayila, Efe Ambrose, Dele Adeleye, Danny Shittu

Centrocampisti: Joel Obi, John Mikel Obi, Fengor Ogude, Kalu Uche, Nosa Igiebor, Solomon Okoronkwo, Ahmed Musa

Attaccanti: Obinna Nsofor, Victor Anichebe, Ike Uche, Osaze Odemwingie, Emmanuel Emenike, Peter Utaka, Chinedu Obasi, Brown Ideye

D'altro canto la nazionale malgascia non se la passa certo bene: fanalino di coda del girone con un solo punto in quattro gare, è stata "sospesa" in seguito alle pessime prestazioni durante gli Island Games e alla richiesta di soldi ritenuta eccessiva dalla propria federazione. Al suo posto è stata convocata una rappresentativa under-23.

lunedì 29 agosto 2011

Emenike lascia la Turchia e va in Russia

Ad inizio luglio vi avevamo dato la notizia del coinvolgimento del giocatore Emmanuel Emenike nella calciopoli turca, relativamente al suo trasferimento al club più discusso, il Fenerbahce recentemente privato del titolo appena vinto ed escluso dalla Champions League.
Dopo poco più di un mese nel quale è stato interrogato e scagionato dalla polizia, l'attaccante nigeriano ha deciso di lasciare la Turchia e di trasferirsi in Russia, precisamente allo Spartak Mosca evidentemente turbato dal clamore dello scandalo.
Intervistato, Emenike si è detto dispiaciuto di lasciare la Turchia paese nel quale ha avuto modo di crescere sia come uomo, sia come calciatore, ma costretto per il bene suo e della sua carriera. Così nel giro di pochi giorni, il Fenerbahce ha chiuso per una cifra che si aggira attorno ai 10 milioni di euro.
Positivo il suo esordio con i krasno-belye (rosso-bianchi) nel derby con il CSKA, nel quale Emenike ha realizzato la sua prima rete nel campionato russo.




PS Questo è il 100° post di questo blog: un piccolo grande traguardo....

sabato 27 agosto 2011

Attimi di terrore per Obi Mikel

È finita bene la tragedia che ha colpito il giocatore del Chelsea, Obi Mikel. Il 16 agosto infatti, era stato infatti rapito il padre Micheal titolare di un'impresa di trasporti. Il centrocampista della nazionale nigeriana era sceso lo stesso in campo nell'esordio del club londinese contro lo Stoke City per non turbare la squadra e la propria famiglia.
Dopo una settimana di sofferenza e comprensibile apprensione, è arrivata la notizia della sua liberazione. La polizia della zona di Kano, ha comunicato di aver arrestato sei sospettati (cinque uomini e una donna).
La pratica del rapimento non è purtroppo una pratica tanto rara in Nigeria, specie nei confronti di familiari dei ricchi giocatori di calcio: nel 2008 il capitano della nazionale, Yobo, aveva subito la stessa sorte con il fratello, anch'egli fortunatamente rilasciato senza subire danni.

venerdì 26 agosto 2011

Primo infortunio per Taiwo

Non è certo iniziata nel migliore dei modi l'avventura al Milan di Taiwo.
Apparso un po' in difficoltà nelle prime uscite amichevoli, l'ex giocatore del Marsiglia ha pian piano preso confidenza con il calcio italiano e proprio nel suo momento migliore, durante la tradizionale sfida di agosto contro la Juventus nel Trofeo Berlusconi, ha riportato un infortunio alla caviglia.
Lo staff medico del Milan, inizialmente aveva mostrato qualche preoccupazione in più, ma dopo aver iniziato il lavoro di fisioterapia, crescono le possibilità di vedere il terzino in campo nella gara contro la Lazio o per il successivo impegno di Champions League.

giovedì 25 agosto 2011

Spostata l'amichevole tra Ghana e Nigeria

La gara amichevole prevista inizialmente per il 9 agosto a Londra nello stadio del Watford tra Ghana e Nigeria è stata spostata all'11 ottobre a causa dei violenti scontri avvenuti nella capitale inglese.
La partita doveva sancire il ritorno in nazionale di Odemwingie dopo la pace fatta con il tecnico Siasia. A questo punto per rivedere in campo l'attaccante con la maglia delle Super Eagles bisognerà aspettare inizio settembre, quando si giocherà la gara di qualificazione alla Coppa d'Africa 2012 contro il Madagascar

mercoledì 24 agosto 2011

Mondiali Under-20 2011: la Nigeria si ferma ai quarti

Bentornati a tutti: dopo un mese di vacanze, ritornano le informazioni sul mondo del calcio nigeriano.

Iniziamo dai Mondiali Under 20 appena disputati in Colombia vinti dal Brasile. Dopo un brillante avvio, segnato dalle roboanti vittorie con Guatemala (5-0) e Croazia (5-2) e il 2-0 all'Arabia Saudita nel primo turno, le Flying Eagles hanno prima mostrato segni di stanchezza nel sofferto 1-0 degli ottavi contro una tutt'altro che irresistibile Inghilterra e sono poi crollate nei quarti di finale, venendo sconfitte per 3-2 nei tempi supplementari dalla Francia.
In grande spolvero l'esterno offensivo Ahmed Musa, autore di 3 gol ed altrettanti assist. Il giocatore che milita attualmente tra le fila del club olandese del VVV-Venlo, è stato selezionato dalla Fifa tra i candidati per il Pallone d'Oro di categoria ed il suo nome è stato segnato nei taccuini di numerosi club europei tra cui Ajax, PSV Eindhoven, Udinese, Tottenham, Udinese e Borussia Dortmund per nulla spaventati dalla sua valutazione che è schizzata attorno ai cinque milioni di euro.





lunedì 25 luglio 2011

Obodo in prova al Lecce

"Il calciatore Christian Obodo, il cui cartellino è di proprietà dell'Udinese Calcio, raggiungerà questa sera il ritiro di Tarvisio. Il centrocampista nigeriano si allenerà, a partire da domani mattina, agli ordini di mister Di Francesco, con il nullaosta della società friulana."

Con questo comunicato comparso sul proprio sito, il Lecce ha annunciato l'arrivo di Christian Obodo. L'ex centrocampista di Perugia, Fiorentina approda al club salentino dopo una stagione di luci ed ombre nel Torino dove ha totalizzato 16 presenze ed 1 gol.
Stando al comunicato non si può però parlare di un acquisto vero e proprio: in pratica l'Udinese ha dato il permesso al giocatore di allenarsi con il Lecce e se riuscirà a impressionare positivamente il tecnico Eusebio Di Francesco, potrà allora essere formalizzata l'offerta di prestito.

lunedì 18 luglio 2011

Mondiali Femminili 2011

Logo Mondiali Femminili 2011Si sono appena conclusi i Mondiali femminili 2011 che hanno visto trionfare, a sorpresa, il Giappone che è riuscita ad avere la meglio sulle favorite Usa (battute in finale ai calci di rigore) e soprattutto Germania, paese ospitante.
Il percorso della nazionale nigeriana si è fermato alla prima fase: inserite nell'impegnativo girone A, hanno perso le prime due partite contro Francia e Germania, riuscendo a totalizzare una sola vittoria, peraltro molto festeggiata, contro il Canada allenato da Carolina Morace.
Le Super Falcons non hanno impressionato molto per organizzazione di gioco, ma hanno messo in evidenza alcune individualità come il difensore Faith Ikidi e le due giovanissime attaccanti Desire Oparanozie e Uchechi Sunday, rispettivamente di 18 e 17 anni.
Decisamente più scalpore hanno invece fatto le controverse dichiarazioni dell'allenatrice Ngozi Uche la quale si è scagliata contro l'omosessualità dicendo che: "...è una brutta cosa, spiritualmente e moralmente, davvero sbagliata. Abbiamo bisogno dell'intervento divino per controllarla e combatterla.."

giovedì 14 luglio 2011

Pace fatta tra Odemwingie e Siasia

Odemwingie - Copyright 2011 © Matthew Ashton/AMAIl caldo estivo non è solo foriero di notizie di calciomercato. Negli scorsi giorni a Londra, si è svolto un incontro chiarificatore tra Peter Odemwingie e Samson Siasia ai ferri corti da parecchi mesi.
L'episodio risale alla fine marzo quando l'attaccante nigeriano dopo la vittoria per 4-0 contro l'Etiopia, senza dare alcuna spiegazione, decide di lasciare senza il ritiro della nazionale che da lì a due giorni sarebbe stata impegnata in una gara amichevole contro il Kenia. La cosa non viene presa bene dal resto della squadra e dal tecnico, il quale decide di estromettere il giocatore dalle successive convocazioni.
Durante questi mesi la NFF, dietro la regia del presidente Aiminu Magari, è riuscita a ricucire il rapporto tra i due ed è quindi più che probabile che l'ex attaccante di Lokomotiv Mosca e Lille, sfoggi anche in nazionale la sua nuova capigliatura bionda a partire dall'amichevole di agosto contro il Ghana e soprattutto in vista della decisiva sfida contro il Madagascar, valida per le qualificazioni alla fase finale della Coppa d'Africa.

lunedì 11 luglio 2011

Ranking Fifa Giugno 2011


Nonostante i buoni risultati ottenuti di recente, la nazionale di calcio nigeriana perde ancora qualche posizione nel ranking mondiale della Fifa scendendo dalla 39a alla 41a posizione.
Nella zona africana brusco scivolone del Ghana che perde ben 18 posizioni lasciando la leadership continentale alla Costa d'Avorio (14°).
Continua il balzo in avanti del sorprendente Burkina Faso (37°) che nel mese di maggio ha collezionato 61 punti che gli hanno permesso di sorpassare le Super Eagles e di tallonare ora sia l'Egitto sia le Stelle Nere ghanesi.

venerdì 8 luglio 2011

Emenike coinvolto nella calciopoli turca

Emmenike rilasciato dopo l'arresto a Istanbul © Reuters
L'Italia non è il solo paese a potersi vantare del triste primato di nazione protagonista del calcio scommesse.
Ha fatto molto scalpore nei giorni scorsi la notizia dell'arresto del presidente del Fenerbahce e di numerosi altri dirigenti e giocatori del campionato turco. Al centro del mirino è finito anche il promettente attaccante della nazionale Emmanuel Emenike, recentemente passato dal Karabükspor proprio ai Canarini Gialli per una cifra che si aggira attorno ai 9 milioni di euro.
Il giocatore sarebbe stato immortalato in alcuni scatti fotografici che lo ritraggono intento a negoziare il suo trasferimento a Istanbul a patto di non scendere in campo nella decisiva gara Fenerbahce-Karabükspor dello scorso campionato. A ulteriore supporto dell'impianto accusatorio ci sarebbero anche delle riprese nelle quali il giocatore intascherebbe dei soldi.
Dopo l'arresto e il successivo interrogatorio, Emenike e altri giocatori tra i quali Sezer Ozturk, Tugrul Call, Mahmut Boz, Mustafa Efe e Ozer sono stati rilasciati e potranno così raggiungere i rispettivi ritiri in attesa degli sviluppi dell'inchiesta.
Grande attenzione ovviamente anche da parte della Nfa che per ora non si è ancora espressa, ma ha chiesto di essere aggiornata costantemente sulla situazione.

giovedì 7 luglio 2011

Obi Mikel nel mirino della Juventus?

Dal giornale inglese Daily Mail è arrivata la notizia, ripresa successivamente dai principali quotidiani sportivi italiani, secondo la quale la Juventus sarebbe sulle tracce di Obi Mikel. Il centrocampista attualmente in forza al Chelsea non rientrerebbe infatti nei piani del nuovo tecnico dei Blues Villas Boas, così da Londra sarebbe arrivato l'ok per la cessione del giocatore per una cifra che si avvicinerebbe ai 15 milioni di euro. La notizia ha preso piede dopo l'ipotesi al vaglio della Figc di portare a due il numero di extracomunitari tesserabili. Rimane da capire se si tratta solo delle consuete voci di mercato o se l'interessa del club bianconero è reale, nel qual caso prima di comprare nuovi giocatori avrebbe bisogno però di sfoltire una rosa ampia specie nella linea mediana.

venerdì 1 luglio 2011

Odu va al Torino (in prestito)

Con l'arrivo dell'estate, oltre al clima si fa caldo anche il calciomercato. Dopo l'arrivo di Taiwo, il Milan cede in prestito un suo connazionale, il giovane Nnambi Odumadi conosciuto più semplicemente come Odu. Il nazionale Under20 è rientrato in una grossa operazione che ha portato al Torino ben tre giocatori rossoneri (oltre a lui, il portiere Coppola e l'attaccante della primavera Verdi). Odu, che ha già avuto modo di esordire in serie A nella passata stagione, è uno degli esterni veloci voluti dal tecnico granata Giampiero Ventura per il suo 4-4-2 e prende il posto nella rosa del Toro di un altro giocatore nigeriano, Obodo, rientrato ad Udine dopo il tutt'altro che memorabile campionato concluso con la mancata promozione in serie A.

lunedì 20 giugno 2011

Obinna in Russia con amore...

Per molto tempo si sono rincorse le voci sul futuro di Obinna: in scadenza di contratto con l'Inter, proprietaria del suo cartellino, l'attaccante è stato più volte associato a club italiani (Lecce e Napoli) e di mezza europa.
Alla fine, un po' a sorpresa, è arrivata la notizia dell'accordo per 4 anni con il Lokomotiv Mosca.
Il 28enne ex giocatore di Malaga e West Ham (con il quale ha segnato 8 reti in 23 presenze), si è detto contento della sua scelta e l'ha motivata dicendo che quella del club russo è stata l'unica offerta concreta ed inizierà ad allenarsi con i suoi nuovi compagni all'inizio di luglio, visto che il suo contratto scadrà il 30 giugno.
Per nulla scaramantico, l'attaccante delle nazionale nigeriana ha scelto il 13 come numero di maglia.

venerdì 17 giugno 2011

Enyeama firma per il Lille

Enyeama © FIFA
Dopo 4 stagioni all'Hapoel Tel Aviv, 8 rigori realizzati e 6 anni complessivi passati nel campionato israeliano, Vincent Enyeama ha deciso di cambiare aria e di trasferirsi in Europa.
Ad accoglierlo a braccia aperte è stato il club neo campione di Francia del Lille, alla ricerca di una valida alternativa all'esperto Mickaël Landreau.
Manca ancora l'ufficialità della cosa, ma le dichiarazioni apparse sul sito Complete Sports Nigeria, lasciano pochi dubbi: "Posso confermare che ho finalmente firmato un accordo di 4 anni con il Lille in Francia e sono contento perché il trasferimento migliorerà il mio rendimento per la Nigeria e per il club".
Le voci di un suo trasferimento in Ligue 1 circolavano già dalla fine di marzo, quando il 28enne portiere della nazionale nigeriana, aveva espresso il suo desiderio di cercare nuove sfide ed il Lille era stato sicuramente uno dei primi a farsi avanti, specie dopo le brillanti prestazioni ai recenti Campionati del Mondo in Sudafrica e in Champions League.
Enyeama a breve volerà alla volta della Francia settentrionale per sottoporsi alle rituali visite mediche, sbrigare le necessarie pratiche burocratiche per ottenere il permesso di lavoro e trovare infine una sistemazione.