martedì 30 ottobre 2012

EuroEagles #20

Giunge a quota 20 la rubrica settimanale che si occupa dei giocatori nigeriani impegnati nei principali campionati europei che per l'occasione fa sfoggio di un piccolo restyling grafico.
Iniziamo la copiosa rassegna con il campionato belga e più precisamente dalla vittoria per 2-1 dello Standard Liegi sul Cercle Brugge. A segno il giovane attaccante Imoh Ezekiel, giunto a quota 5 gol stagionali.
Nei vicini Paesi Bassi, a segno anche Uche Nwofor che però non ha impedito al suo Venlo di subire una pesante sconfitta interna per 4-1 contro il Nac.
Dopo un inzio di stagione tutt'altro che entusiasmante, è tornato a mettere il proprio nome nel tabellino dei marcatori anche John Utaka. Il fratello del "cinese" Peter ha segnato infatti nella 3-1 del Montpellier con il Nizza.
Nel gelo sempre più incombente dell'Ucraina, Micheal Odibe ha realizzato la seconda delle due reti con le quali il Dnipro Dnipropetrovsk ha battuto il Karpaty Lviv. Per l'ex difensore del Siena si tratta della prima rete stagionale.
Trasferiamoci nella Championship inglese (l'equivalente della serie B italiana) per la rete numero 4 di Sone Aluko che ha contribuito alla vittoria dell'Hull City per 2-1 sul campo del Bristol City. Con questa vittoria Le Tigri si sono portate in zona playoff.
Chiusura con il botto nei campionati spagnoli: nella Liga ennesima prestazione maiuscola di Obafemi Martins che con una doppietta ha letteralmente trascinato alla vittoria il Levante contro il Granada. Scendendo di categoria, altre due doppiette: quella di  Macauley Chrisantus nele 2-3 del Las Palmas contro il Guadalajara e quella di Ike Uche che ha finalmente regalato un sorriso ai tifosi del Villareal dopo un 2012 bisesto e quanto mai funesto.

lunedì 29 ottobre 2012

Insulti rassisti a Mikel?

copyright dailymail.co.uk
Se confermata, la notizia avrebbe del clamoroso non tanto per il gesto in sè, cui siamo tristemente abituati, quanto piuttosto per i protagonisti.
La vicenda riguarda un presunto caso di insulti a sfondo razziale avvenuta durante la recente Chelsea-Manchester United: stando a quanto riportato dal club londinese i giocatori Mikel e Mata sarebbero stati insultati nientepopodimeno-che dall'arbitro Mark Clattenburg. 
Tutto sarebbe nato in seguito alla doppia espulsione di Ivanovic e Fernando Torres e successivamente all'ammonizione per proteste del centrocampista nigeriano dopo il gol (in fuorigioco) di Hernandez. Mikel a fine gara si è recato nello spogliatoio dell'arbitro in compagnia del tecnico Di Matteo per chiedere spiegazioni e sarebbero volate parole di fuoco. L'epiteto, non sentito direttamente dal giocatore, ma riportato dai propri compagni di squadra, sarebbe: "Sta' zitto scimmia nera". 
Il Chelsea ha presentato alla Federazione una protesta ufficiale e a breve potrebbero essere chieste a Sky le numerose riprese dell'episodio incriminato.


giovedì 25 ottobre 2012

CAF 2013: sorteggiati i gironi


Nella bella cornice del "Chief Albert Luthuli International Convertion Centre" di Durban si sono svolti i sorteggi della fase finale della Coppa d'Africa 2013 che prenderà il via il 19 gennaio in Sudafrica.
Dopo una prima (lunga) parte di presentazione della competizione, degli stadi e del pallone ufficiale si è passati al sorteggio vero e proprio, preceduto dal minuto di raccoglimento per la recente scomparsa del vice allenatore della nazionale sudafricana, Thomas Madigage.
A fare gli onori di casa è stato il segretario generale della Caf, Hicham El Amrani che si è avvalso della collaborazione di tre glorie del calcio africano: il sudafricano Mark Willams, vincitore e capocannoniere della Coppa d'Africa 1996, Aziz Bouderbala centrocampista del Marocco che nei mondiali del 1986 in Messico seppe raggiungere gli ottavi di finale e Kalusha Bwalya che gli italiani ricorderanno per la storica tripletta realizzata nel 4-0 del suo Zambia ai giochi olimpici di Seul 1988.
E saranno proprio i campioni in carica dello Zambia gli avversari più ostici della Nigeria. Per quanto riguarda le squadre di fascia 3 e fascia 4, le Super Eagles non possono certo lamentarsi: evitata la mina vagante Togo e la novità Capo Verde, dall'urna è uscito il nome dell'Etiopia 119a nel ranking Fifa e capace di eliminare il Sudan nello spareggio qualificazione ribaltando il 5-3 della gara di andata. Per quanto riguarda la fascia 3 l'avversario sarà il Burkina Faso, forse non un nome altisonante ma una delle nazioni più interessanti del panorama africano, con molti giocatori che militano oramai in pianta stabile nei principali campionati europei.

Questo è il quadro completo dei gironi della prossima Coppa d'Africa:

Girone A: Sudafrica, Angola, Marocco, Capo Verde
Girone B: Ghana, Mali, Niger, Repubblica Democratica del Congo
Girone C: Zambia, Nigeria, Burkina Faso, Etiopia
Girone D: Costa d'Avorio, Tunisia, Algeria, Togo

La gara d'esordio della Nigeria è prevista per il 21 gennaio 2013 al Mbombela Stadium di Nelspruit (lo stesso di Italia-Nuova Zelanda dei Mondiali 2012) contro il  Burkina Faso.



mercoledì 24 ottobre 2012

Sorteggi Coppa d'Africa 2013: live su Youtube

http://www.youtube.com/user/MyAfricanFootball
Mancano 87 giorni all'inizio della Coppa d'Africa (come ci ricorda lo splendido conto alla rovescia che vedete nella colonna qua di fianco ------> ), ma già da oggi la competizione entra nel vivo con il primo atto ufficiale, ovvero il sorteggio dei 4 gironi.
L'evento prenderà il via alle 20.30 italiane (18.30 locali) a Durban e sarà possibile seguirlo live sul canale Youtube ufficiale della competizione: http://www.youtube.com/user/MyAfricanFootball
La Nigeria, ricordiamo, è stata inserita nella seconda fascia, con Mali, Tunisia e Angola e torna a prendere parte alla rassegna continentale dopo la clamorosa assenza dell'edizione 2012. 

martedì 23 ottobre 2012

Rissa a Palermo, arrestato Omolade

Vi ricordate di Akeem Omolade?
Terni 27 maggio 2001. Il Treviso bazzica nei bassifondi della classifica di serie b e nel tentativo di salvarsi e valorizzare qualche giovane, decide di far esordire il giovane attaccante nigeriano di 17 anni. La propria tifoseria non la prende bene, e comincia a sommergere il giocatore con i tristemente noti ululati. 
La gara finisce e scoppia la polemica: nella giornata successiva i propri compagni per solidarietà decidono di scendere in campo con il volto pitturato di nero. Omolade gioca, segna, ma nonostante questo il Treviso retrocede ma guadagna il premio Fair Play della Uefa. 
La fiaba di Omolade sembra continuare la stagione successiva quando viene acquistato dal Torino, però alla fine lentamente di lui non si sente più parlare fino a oggi. Il sito della Gazzetta dello Sport ha infatti pubblicato la notizia dell'arresto a Palermo del giocatore (che oggi milita nella serie D con il Ribera) in seguito ad una rissa scoppiata ad un matrimonio. Secondo le prime ricostruzioni, tutto sarebbe nato per colpa di una ragazza. Omolade ed un altro connazionale avrebbero iniziato la rissa che da lì a poco avrebbe coinvolto oltre duecento persone, tanto da rendere necessario l'intervento di dieci auto della polizia. 

EuroEagles #19


Consueto appuntamento del martedì con la rassegna dei gol realizzati dai calciatori nigeriani nei principali campionati europei.
Iniziamo dal Regno Unito e più precisamente dalla Scozia con la rete di Efe Ambrose nella rotonda vittoria del Celtic contro il St. Mirren. Il difensore bissa così il gol messo a segno sabato scorso con la nazionale nella gara con la Liberia.
Trasferiamoci ora nella zona est dell'Europa, in Turchia con il derby nigeriano tra Antalyaspor e Sivasspor: in campo sono infatti scesi Isaac Promise per i padroni di casa e Michael Eneramo tra le fila ospiti. La vittoria è andata all'Antalyaspor per 4-2 ma entrambe le Super Eagles sono andate a segno. Promise ha realizzato una doppietta mentre Eneramo quella del momentaneo 2-2.
Nella Premier League russa, ancora a segno Ahmed Musa nel 2-0 del Cska di Mosca contro il Rubin Kazan'. Con questa rete l'ex attaccante del Venlo arriva a quota 5, staccando il connazionale Emenike (fuori per infortunio) fermo a 4.
Chiudiamo con il campionato ucraino con la seconda rete stagionale dell'esperto Lucky Idahor nella vittoria per 3-2 dello Zorya contro il Dnipro Dnipropetrovsk.



venerdì 19 ottobre 2012

Rufai: ore di angoscia e sospiro di sollievo

Sono stati giorni di paura per i tifosi nigeriani. Come un fulmine a ciel sereno martedì è arrivata la notizia del ricovero d'urgenza dell'ex portiere della Nigeria trovato privo di conoscenza dal fratello nel suo ufficio. Portato d'urgenza nell'ospedale Toki di Surulele (zona residenziale nei pressi di Lagos) dove è stato sottoposto a intensive cure mediche. Rufai è entrato in coma ed ha ripreso conoscenza solo dopo parecchie ore ma fortunatamente ora sta bene e non solo è stato già dimesso dall'ospedale, ma ha fatto già una prima pubblica uscita andando a fare visita allo Obafemi Awolowo Stadium di Abadan.
Ancora ignote le cause dell'improvviso tracollo: quello che si sa è che Rufai ha subito un forte stress dopo la recente morte della madre cui era molto legato.
Quella di Rufai è una storia quasi degna di un film: principe ereditario di una tribù Idimu, ha rinunciato ben presto alle ambizioni nobiliari a favore del calcio. È stato il capitano della storica nazionale nigeriana durante i mondiali di Usa '94 ed ha preso parte a quelli successivi in Francia (vedi foto). Ha girovagato per mezza Europa per chiudere la carriera da giocatore nel Gil Vicente in Portogallo a 37 anni. Successivamente era tornato in Spagna per aprire una scuola di portieri e da alcuni anni faceva parte del coordinamento della squadra olimpica nigeriana.

giovedì 18 ottobre 2012

Aquile made in China

Mancano poche settimane al termine della competizione (si chiuderà il 3 novembre) ed è tempo quindi di primi bilanci per la rappresentanza nigeriana nel campionato cinese 2012, la Chinese Super League.
Yakubu Aiyegbeni nei suoi tre mesi trascorsi nella fila del Guangzhou R&F si è sicuramente ben comportato, mettendo a segno 8 reti su 11 presenze complessive che stanno per ora assicurando al suo club il terzo posto in classifica che consente l'accesso ai preliminari della Champions League asiatica.
Meglio di lui, in termini di gol, si è comportato Peter Utaka. L'ex attaccante dell'Odense si sta infatti confermando al secondo posto della classifica marcatori con 19 reti (compresa la recente doppietta contro il Beijing Guoan), staccato di 4 dal capocannoniere Dănălache. Il suo Dalian Aerbin non è ancora matematicamente fuori dalla zona Champions ma diciamo che sta comunque ottenendo un discreto piazzamento.
Stagione infine senza infamia nè gloria per Gabriel Melkam. L'ex difensore di alcuni club tedeschi come l'Hansa Rostok e Karlsruher ha disputato 23 gare e non è riuscito a bissare il brillante 6° posto della passata stagione con il Qingdao Jonoon.

lunedì 15 ottobre 2012

CAF 2013: Le 4 fasce in vista del sorteggio


Conclusa la fase di qualificazione, tutto è pronto per i sorteggi che si terranno a Durban il prossimo 24 ottobre.
Le 16 squadre che prenderanno parte alla fase finale della Coppa d'Africa 2013 sono state divise in 4 fasce in base ai piazzamenti delle ultime tre edizioni. Le uniche due eccezioni sono rappresentate dai padroni di casa del Sudafrica e dai campioni in carica dello Zambia che sono stati inseriti di default nella prima fascia.

I piazzamenti facevano maturare diversi punti:

7 per il vincitore
5 per il finalista
3 per il semifinalista
2 per il quarto di finale
1 per la fase a gironi


Questi punti dovevano a loro volta essere moltiplicati:

x 3 per l'edizione 2012
x 2 per l'edizione 2010
x 1 per l'edizione 2008


Calcoli alla mano, questo è stato l'esito:

FASCIA 1: Sudafrica, Zambia, Ghana (22 punti), Costa d'Avorio (22 punti)
FASCIA 2: Mali (12), Tunisia (10), Angola (9), Nigeria (8) 
FASCIA 3: Algeria (6), Burkina Faso (5), Marocco (4), Niger (3)
FASCIA 4: Togo (2), Capo Verde (0), Etiopia (0), Repubblica Democratica del Congo (0)

domenica 14 ottobre 2012

CAF 2013: Nigeria-Liberia 6-1


Con un rotondo 6-1, la Nigeria batte la Liberia nella gara di ritorno e strappa così il biglietto per la fase finale della Coppa d'Africa 2013 che si disputerà a gennaio in Sudafrica.
Il tecnico Keshi scioglie gli ultimi dubbi della viglia puntando su un 4-2-3-1 con Enyama tra i pali, Oboabona e Egwuekwe a comporre la coppia di difensori centrali, con Ambrose dirottato sulla fascia sinistra e Echejile sulla corsia di sinistra. A centrocampo coppia di centrali composta dal rientrante Mikel affiancato un po' a sorpresa dal giocatore del Padova Obiora, preferito all'interista Obi. Davanti Nosa Igiebos a fare da ispiratore a Musa e Moses sugli esterni ed a Emenike in posizione centrale.
Neanche il tempo di iniziare e la Nigeria va subito in vantaggio con Efe Ambrose pronto a deviare in rete una punizione calciata da Ahmed Musa. Lo stesso giocatore del Cska Mosca ha festeggiato al meglio il suo 20° compleanno raddoppiando al 38' su preciso assist del suo compagno di Premier League russa Emenike. 
Nei secondi quarantacinque minuti sono stati protagonisti i due giocatori del Chelsea: Victor Moses ha trovato la sua prima rete da quando ha scelto di vestire la maglia delle Super Eagles, così come Mikel, su rigore ha messo a segno la rete del 4-0 mettendo fine così alle polemiche nate dopo la gara di andata e la sua mancata convocazione. Sotto di quattro reti e con un uomo in meno (espulso il capitano Duncan Gebro), la Liberia ha incassato il 5-0  al 72' con il neo entrato Ike Uche, salvo trovare la rete della bandiera pochi minuti più tardi con il sosia di Ronaldinho, Patrick Wleh. La festa della Nigeria si è completata con la rete del 6-1 firmata nuovamente da Victor Moses per la gioa degli oltre 10.000 giunti allo U. J. Esuene Stadium di Calabar.

NIGERIA: Enyeama; Egwueke, Ambrose, Echiejile, Oboabona; Igiebor, Mikel, Nwankwo; Musa, Moses, Emenike A DISP.
Joel Obi, Brown Ideye, Umar Zango, Ikechukwu Uche, Austin Ejide, Ogenyi Onazi, Ejike Uzoenyi

GOAL.COM. Gli undici scesi in campo a Calabar nel 6-1 contro la Liberia 

mercoledì 10 ottobre 2012

Yobo resta a casa, Mikel (forse) arriva


Se il buongiorno si vede dal mattino, il tecnico Keshi starà facendo sicuramente gli scongiuri. 
Dopo la quasi irreale querelle che aveva visto protagonista Mikel nella gara di andata dei playoff, lo stesso giocatore del Chelsea ha avuto non pochi problemi ad arrivare in Nigeria per via del passaporto, bloccato all'ambasciata ucraina di Londra.
Sbloccata in extremis la situazione, Mikel ha potuto prendere il volo che lo ha portato solo nella giornata di oggi a Calabar.
Per una grana risolta, se ne ripresenta subito un'altra. Dovrebbe essere definitivo il ko del capitano Yobo. I medici del Fenerbache hanno infatti imposto lo stop al proprio giocatore ancora alle prese con noie al ginocchio.
Keshi si ritrova così con un perno fondamentale della squadra in meno e dovrà ora vagliare la sua ricca lista di convocati per trovare un degno sostituto in vista della gara di sabato.

martedì 9 ottobre 2012

EuroEagles #18


Edizione numero 18 della consueta rubrica dedicata ai giocatori nigeriani che giocano nei principali campionati europei.
Iniziamo la rassegna con una piacevole conferma che arriva dalla Pro League belga: il giocatore in questione si chiama Derick "Chuka" Ogbu (di lui avevamo parlato nel numero #4 di aprile 2012), attaccante classe '90 dell'OH Leuven e autore di una tripletta che ha contribuito non poco alla vittoria per 0-4 sul campo dello Sporting Charleroi.
Trasferiamo ora in Russia dove era in scena uno dei tanti derby di Mosca tra Spartak e Cska e, per quanto ci riguarda, anche la sfida tra Emanuel Emenike e Ahmed Musa. A quest'ultimo è andata la vittoria finale: suo infatti il gol che ha deciso la gara al 15' del primo tempo.
Chiudiamo con un altro derby, quello tra il Levante e il Valencia. Anche in questa occasione, decisivo è stato un giocatore nigeriano, per la precisione Obafemi Martins. L'ex attaccante dell'Inter ha deciso la gara con un potente sinistro dopo un rinvio lungo della difesa che ha colto impreparata la difesa avversaria. Gol e immancabili capriole per la gioia dei tifosi granatos.
L'appuntamento è tra due settimane, i campionati si fermano infatti per dare spazio alle nazionali..





venerdì 5 ottobre 2012

Ambrose vince la sfida con Emenike

Finisce a favore di Ambrose il derby nigeriano con l'attaccante Emenike che si è disputato nella seconda giornata di Champions League tra Spartak Mosca e Celtic di Glasgow. 
La vittoria è andata alla squadra del terzino destro nigeriano, ma Emenike si può sicuramente consolare con la prima doppietta nella competizione più importante che si disputa in Europa. L'ex giocatore del Fenerbahçe ha prima realizzato la rete del pareggio su assist di Ari e poi quella del momentaneo vantaggio russo sfruttando una maldestra respinta del portiere inglese Forster. Con questa doppietta Emenike sale a quota 3 nella classifica marcatori considerando anche la rete realizzata nel gara di playoff realizzata proprio contro il suo ex club turco.


giovedì 4 ottobre 2012

Ranking Fifa: ottobre 2012


Che il calcio nigeriano non godesse di ottima salute, lo sapevamo un po' tutti, ma la mannaia della Fifa e del suo ranking di ottobre non lasciano spazio ad ulteriori commenti.
La Nigeria è scesa infatti alla 63a posizione, venendo scavalcata, in ambito africano, da nazioni la cui storia calcistica è pressocchè nulla come Capo Verde (51) e Repubblica Centro Africana (49). Non se la passano certo meglio il Senegal e il Camerun rispettivamente al 68° e al 71° posto. Stabile al comando rimane la Costa d'Avorio (16) tallonata da Algeria (24) e Mali (27). 

mercoledì 3 ottobre 2012

La Nff conferma l'amichevole con il Venezuela

La voce circolava da un po' di tempo, ma ieri sul quotidiano online Leadership è arrivata la conferma della gara amichevole tra le Super Eagles e il Venezuela.
A parlare è stato il portavoce della Nff Ademola Olajire il quale ha detto che la partita si disputerà il prossimo mese a Miami e che (toccando ferro) farà parte della preparazione in vista della Coppa d'Africa 2013 che si disputerà in Sudafrica a partire dal 19 gennaio.
Almanacchi alla mano, si tratta della seconda sfida tra le due nazioni. La prima venne disputata al Vicarage Road di Watford il 26 luglio 2003 e vide la Nigeria avere la meglio sulla Vinotinto per 1-0 con rete di Jay Jay Okocha all' 8° minuto. Di quella squadra facevano parte Yobo e Enyeama che oggi sono rispettivamente capitano e vice.

martedì 2 ottobre 2012

EuroEagles #17


Quella disputata nell'ultimo fine settimana non si può certo definire una giornata particolarmente avara di reti targate Nigeria. Solo tre infatti sono stati infatti i gol realizzati, di cui due nei cosiddetti campionati minori.
Iniziamo dalla Championship inglese con la rete di Etuhu che aveva portato in vantaggio i Blackburn Rovers nella gara chiusa poi sull'1-1 con il Charlton Athletic.
Nella serie b spagnola, la Secunda Division, un'altra grande del calcio europeo, il Villareal, solamente nei minuti finali ha avuto la meglio sul Cordoba. Di Ike Uche il gol del definitivo 2-0. Una piccola curiosità: l'attaccante nigeriano era entrato in campo da pochi minuti per sostituire Pandiani a sua volta entrato un quarto d'ora prima per sostituire un campagno.
Chiudiamo con il campionato turco e con l'inarrestabile Kalu Uche. Il fratello più vecchio di Ike ha segnato la rete del vantaggio del Kasimpasa nella vittoria per 2-0 con il più quotato Fenerbahçe.