giovedì 31 ottobre 2013

EuroEagles #65

Fine settimana particolarmente ricco di gol quello appena concluso: ben 15 con tre doppiette e una tripletta, per cui senza indugiare troppo andiamo subito a vedere cos'è successo in giro per l'Europa cominciando di consueto dai paesi del Nord.
In Superligaen, siamo quindi in Danimarca, è tornato al gol una vecchia conoscenza di questa rubrica, Sylvester Igboun, ma la sua rete non è bastata a impedire la sconfitta del Midtjylland sul campo del Nordsjælland.
Nella vicina Svezia, Kennedy Igboananike ha partecipato al festival del gol di Brommapojkarna-Aik. Gli ospiti hanno infatti vinto per 0-6 e l'attaccante classe 1989 ha realizzato una doppietta.
Chiudiamo il giro della Scandinavia (in Finlandia il campionato si è chiuso la scorsa settimana) con la Norvegia. Nella 27a giornata della Tippeligaen, l'attaccante del Sarpsborg 08 Aaron Olanare è andato a segno nella gara pareggiata 2-2 con l'Odd.
Scendendo di latitudine, nella Pro League belga Micheal Uchebo ha realizzato la rete del momentaneo vantaggio del Cercle Brugge contro il Gent, gara poi conclusa sull'1-1. Stesso risultato anche tra Standard Liegi e Anderlecht e la rete del pareggio per Les Rouches è stato realizzato da Imoh Ezekiel.
Cambiamo deicsamente zona e clima per segnalare nel campionato italiano di Serie B un'altra doppietta, decisiva, realizzata da Giulio Osariemen Ebagua nella vittoria per 2-1 dello Spezia contro il Modena.
Rimanendo nei campionati cadetti, grande festa nelle isole Canarie per la tripletta messa a segno Macauley Chrisantus del pirotecnico 3-2 con il quale il Las Palmas ha espugnato il campo dello Sporting Gijon. Nella Primera Division, torna al gol dopo un paio di mesi di astinenza Ike Uche che ha aperto le marcature nella larga vittoria del Villareal contro il Valencia.
Chiudiamo la lunga rassegna di questa settimana con il campionato turco. Nella Lig A (che nonostante il nome è l'equivalente delle serie B italiana), Raheem Lawal ha firmato la rete con la quale il Mersin İdmanyurdu è riuscita a pareggiare contro l'Adana Demirspor. Nella Süper Lig Emmanuel Emenike ha invece aperto e chiuso le danze realizzando la prima e l'ultima rete del Fenerbahce nella 3-1 contro il Gaziantepspor.

mercoledì 30 ottobre 2013

Mondiali under-17 2013: Nigeria - Iran 4-1

Continua la marcia trionfale della Nigeria ai mondiali under-17 2013. Le Golden Eaglets approdano ai quarti di finale dopo aver battuto per 4-1 i pari età iraniani. 
Gara praticamente senza storia e virtualmente chiusa già nel primo tempo grazie alle reti di Okon, Iheanacho e Muhammed. 
Nella ripresa è arrivato il sigillo finale grazie a Musa Yahaya che sale a quota 4 nella classifica marcatori ad una sola distanza dal compagno di reparto Kelechi Iheanacho.
Il 1 novembre si disputerà il quarto di finale contro l'Uruguay che nel pomeriggio aveva battuto la Slovacchia con un rotondo 4-2.

sabato 26 ottobre 2013

Mondiali under-17 2013: Nigeria - Iraq 5-0

Si chiude con un bilancio di 14 gol fatti e 4 subiti la prima fase dei mondiali under-17 che si stanno disputando negli Emirati Arabi Uniti. Dopo il 6-1 al Messico e il 3-3 con la Svezia, le Golden Eaglets hanno liquidato la pratica Iraq con un perentorio 5-0. Dopo 17 minuti la Nigeria ha praticamente chiuso la pratica grazie alle reti di Muhammed su rigore, di Nwakali e Yahaya, quest'ultimo autore anche del gol del 4-0, risultato sul quale si è chiuso il primo tempo. 
I secondi 45 minuti sono trascorsi a ritmi decisamente più bassi ed è st Chigozi Obasi al 90' a fissare l'incontro sul 5-0 finale.
Grazie a questa vittoria la Nigeria ha chiuso al primo posto il proprio girone ed ora negli ottavi di finale dovrà incontrare l'Iran, seconda classificata del gruppo E dietro l'Argentina.

mercoledì 23 ottobre 2013

Mondiali under-17 2013: Svezia - Nigeria 3-3

Dopo il brillante 6-1 della gara di esordio con il Messico, la Nigeria torna con i piedi per terra e riesce a recuperare in extremis la partita con la Svezia.
3-3 il risultato finale con le Golden Eaglets brave a recuperare i due gol di svantaggio incassati dopo solo 19 minuti del primo tempo grazie al Isaac e Yahaya (complice un maldestro intervento del portiere Mohlin). A metà della ripresa la Svezia si riportava nuovamente in vantaggio grazie a Halvadzic ma era Taiwo Awoniyi a firmare la rete del pirotecnico finale con un colpo di testa su assist di Iheanacho.
La strada dei ragazzi allenati da Manu Garba dovrebbe essere adesso in discesa visto che nell'ultimo incontro dovranno incontrare la cenerentola Iraq, sconfitta per 3-1 dal Messico.

martedì 22 ottobre 2013

EuroEagles #64

Dopo il turno di sosta osservato per lasciare spazio alle squadre nazionali, nell'ultimo fine settimana sono ripresi i campionati europei. Sono state solo 5 le reti realizzate da giocatori nigeriani, andiamo a scoprire dove.
Iniziamo dal campionato norvegese, giunto quasi al termine prima della lunga sosta invernale per segnalare la rete realizzata dal Daniel Chima nella vittoria esterna del Molde sull'Hønefoss. Suo il gol vittoria che lancia la squadra a ridosso della zona Uefa.
Nella Pro League belga, trovano la via del gol Michel Uchebo nell'1-1 tra Cercle Brugge e Zulte-Waregem e Imoh Ezekiel autore del pareggio proprio allo scadere di Standard Liegi - Sporting Charleroi.
Nella serie b italiana, dopo quasi due mesi di astinenza, torna al gol Osariemen Giulio Ebagua autore della rete (su rigore) che ha permesso allo Spezia di pareggiare contro il Trapani.
Chiudiamo infine con la Turchia, dove Emenike ha regalato i tre punti al Fenerbahce proprio al 90' della gara chiusa sul 2-1 contro il Kayseri Erciyesspor con un preciso colpo di testa in tuffo.



lunedì 21 ottobre 2013

Mondiali under-17 2013: Messico - Nigeria 1-6

La Nigeria è tutta ai piedi di Kelechi Iheanacho. Con i quattro gol realizzati contro i campioni in carica del Messico, il giovane attaccante nato nel 1996 (quando Kanu e compagni vincevano la medaglia d'oro ai giochi olimpici di Atlanta) è entrato non solo nella storia del calcio nigeriano, ma anche sul taccuino di numerosi osservatori arrivati negli Emirati Arabi in cerca di talenti.
Ma le Golden Eaglets non sono state soltanto Iheanacho: i ragazzi allenati da Manu Garba hanno complessivamente convinto opinione e pubblico per il bel gioco messo in mostra. Di Chidiebere Nwakali e Success Isaac (nomen omen) i nomi degli altri due marcatori, mentre la rete del momentaneo 1-2 messicano è messo stato a segno da Ulises Jaimes.
Il prossimo incontro della nazionale nigeriana sarà il 22 ottobre contro la Svezia che nella prima gara si è sbarazzata dell'Iraq per 4-1.

giovedì 17 ottobre 2013

Ranking Fifa Ottobre 2013


Grazie alla vittoria con l'Etiopia nel match valido per le qualificazioni ai Mondiali 2014, la Nigeria guadagna ben 3 posizioni nel ranking Fifa del mese di ottobre. Ora le Super Eagles sono al 33° posto, uno solo di distanza dall'Algeria scesa di 4 posizioni.
Nel classifica del continente africano, la Costa d'Avorio rimane saldamente al comando (17) seguita da Ghana (23) e dall'Algeria appunto (32).

lunedì 14 ottobre 2013

Amichevole Italia-Nigeria a novembre

A quasi vent'anni di distanza, Italia e Nigeria tornano ad affrontarsi in un incontro. La Figc ha infatti comunicato di aver raggiunto l'accordo con la Nff per una gara amichevole che vedrà opposte le nazionali maggiori dei due paesi. 
Decisamente anomala la sede della partita (Londra) e la data, il 18 novembre, un lunedì, a pochi giorni di distanza dalla gara di ritorno con l'Etiopia valida per le qualificazioni ai Mondiali 2014.
La due nazioni tornano ad affrontarsi dopo lo storico ottavo di finale di Boston nel quale Roberto Baggio interruppe i sogni di gloria della Nigeria il cui capitano era Stephen Keshi, l'attuale commissario tecnico delle Super Eagles.

EDIT del 17/10: la gara si giocherà presso il Craven Cottage, stadio del  Fulham

domenica 13 ottobre 2013

Qualificazioni WC 2014: Etiopia-Nigeria 1-2

Chi è causa del suo mal, pianga se stesso. Facendo i debiti scongiuri, Emmanuel Emenike, dopo la doppietta realizzata all'Etiopia è quasi pronto a mettere mano al portafoglio e mantenere fede a quanto disse a maggio di quest'anno, quando, infortunato, promise ai propri compagni di nazionale 50.000 $ di premio in caso di qualificazione ai Mondiali 2014. 
Le cose per la Nigeria non si erano messe bene, complici forse l'altitudine di Adis Abeba e la determinazione degli avversari, volenterosi di ribaltare il pronostico che li voleva decisamente sfavoriti contro i campioni d'Africa 2013. L'Etiopia infatti è partita meglio rispetto agli avversari con una prima mezz'ora di possesso palla culminata con alcune occasioni da gol, in particolar modo con Saladin Ahmed la cui conclusione è stata salvata sulla linea di porta, o forse oltre, da Oboabona.
Ad inizio ripresa le Walyas si sono portate in vantaggio su un'altra azione che ha suscitato polemiche: un cross apparentemente innocuo di Assefa è stato respinto dal portiere Enyeama che non si è però accorto di essere molto vicino alla linea di porta. L'arbitro Alioum questa volta non aveva dubbi e assegnava il gol ai padroni di casa. Sotto di una rete, la Nigeria ha cominciato a prendere in mano il pallino del gioco ma ci è voluta una prodezza individuale di Emenike per raggiungere il pari: il giocatore del Fenerbahce ha preso palla dalla trequarti e dopo una serie di serpentine si è accentrato lasciando partire un potente destro dal limite dell'area di rigore che non ha lasciato scampo a Tassew.
Dopo un palo sfiorato da Musa, a tempo praticamente scaduto Emenike veniva atterrato in maniera ingenua in area di rigore da parte di Tassew. Uscito Moses, è stato lo stesso attaccante ha realizzare la rete del definitivo 1-2 che porta la Nigeria ad un passo dalla qualificazioni ai Mondiali 2014.

ETIOPIA: J. Tassew, A. Butako, A. Hailu, D. Debebe, S. Tesfaye, Adane Girma (64' U. Ukuri), M. Teshome, A. Megersa, B. Assefa, S. Said, S. Bekele (74' A. Hintsa). All. S. Bishaw.
NIGERIA: V. Enyeama, U. Echiejile, E. Ambrose, G. Oboabona, A. Egwuekwe, J. Obi Mikel, V. Moses (67' B. Ideye), O. Onazi, E. Emenike, A. Musa, N. Oduamadi (65' N. Igiebor). All. S. Keshi.

Marcatori: 56' B. Assefa (ETH),  67' e 90' E. Emenike (NGA)



mercoledì 9 ottobre 2013

EuroEagles #63

Dopo la raffica di gol della settimana scorsa, in questo turno di campionato le reti realizzate da giocatori nigeriani si possono contare sulla dita di una mano.
Iniziamo dalla Svezia per segnalare l'11o gol stagionale di Kennedy Igboananike. L'attaccante dell'Aik ha messo a segno la rete del momentaneo 0-3 nella gara vinta poi per 2-3 sul campo del Mjällby.
Nella Premier League ucraina, largo, anzi larghissimo successo della Dinamo Kiev per 9-1 sul malcapitato Metalurh Donetsk. Con Brown Ideye squalificato, è toccato a Lukman Haruna partecipare alla festa realizzando il gol del 6-1. Per il centrocampista ex Monaco si tratta della terza rete in campionato e non sono in pochi a reclamare per lui un ritorno con maglia delle Super Eagles.
Chiudiamo con la prima rete in campionato per Peter Odemwingie da quando indossa la maglia del Cardiff. L'attaccante di origine uzbeka non è però riuscito ad impedire la sconfitta interna del club gallese contro il Newcastle per 1-2.



venerdì 4 ottobre 2013

Ambrose rinnova per altri 4 anni con il Celtic


Il CELTIC è lieto di annunciare che Efe Ambrose ha firmato un nuovo contratto quadriennale con il club che lo legherà ai campioni di Scozia fino all'estate del 2017.

Il nazionale nigeriano è arrivato al club poco più di un anno fa dall'FC Ashdod nel giorno di chiusura del mercato e da allora è stato un pilastro della squadra di Neil Lennon , giocando un ruolo importante nel doppio successo della scorsa stagione e nella qualificazione della squadra agli ottavi di finale della UEFA Champions League.

Ha anche ottenuto applausi per la sua forma eccezionale dall'inizio della stagione in corso.

Parlando in esclusiva al sito ufficiale del Celtic, Efe Ambrose ha detto: "Sono stato molto bene al Celtic finora e sono assolutamente felice di prolungare la mia permanenza in un club così fantastico." 

Queste le parole del difensore Efe Ambrose nel giorno in cui ha messo la firma sul rinnovo del contratto che sarebbe scaduto nel 2016. Un attestato di fiducia ed un riconoscimento per quanto di positivo fatto vedere con la maglia del Celtic nella passata stagione nella quale ha collezionato 34 presenze realizzando 3 gol.

martedì 1 ottobre 2013

EuroEagles #62

In tempo di vendemmia piovono come grappoli i gol realizzati da giocatori nigeriani in giro per l'Europa. Questa settimana sono infatti stati ben 12 con i paesi scandinavi a farla da padrona.
Iniziamo la rassegna con la Danimarca e più precisamente con la rete messa a segno da Fanendo Adi nella vittoria del suo F.C. Copenhagen (recente avversario della Juventus in Champions League) contro il Brøndby. Pensi al Midtjylland e associ mentalmente la parola gol al nome di Sylvester Igboun. Invece questa settimana gli onori della cronaca sono tutti per Izunna Uzochukwu, autore del momentaneo vantaggio nella gara chiusa sull'1-1 con l'Odense BK.
In Finlandia sale a quota 5 il bottino di Olajide Williams nella Veikkausliiga 2013 grazie al gol che all'87' ha fissato il risultato di Mypa-TPS sul definitivo 2-1, mentre in Svezia Kennedy Igboananike ha contribuito alla vittoria dell'Aik sull'Öster realizzando la prima delle due reti.
Chiudiamo il prolifico giro della Scandinavia con la Norvegia: nella 24a giornata di Tippeligaen il Molde è riuscito ad acciuffare il pareggio con l'Haugesund grazie al gol messo a segno da Daniel Chima e nel derby "nigeriano" tra Sarpsborg 08 e Rosemborg la vittoria finale è andata a questi ultimi ma è finita pari in quanto a gol: uno per John Chibuike e uno per il giovane Aaron Olanare, attaccante classe 1994 in forza fino alla passata stagione al Valerenga.
Nel campionato belga, larga vittoria dello Standard Liegi sul campo del Cercle Brugge: 0-5 il risultato finale e marcature aperte da Imoh Ezekiel che grazie alla rovesciata ripresa anche dal sito del Corriere dello Sport sala a quota 4 nella classifica marcatori su 9 partite giocate.
Fa il suo esordio in questa rubrica David Solomon Abwo: centrocampista del 1986 ha girato mezza europa (Turchia, Francia e Ungheria) prima di accasarsi allo Zagłębie Lubin con il quale ha realizzato la sua prima rete nella gara contro lo Jagiellonia Bialystok.
Nella vicina ucraina continua la fase alterna della Dinamo Kiev che è riuscita a strappare un pareggio contro il Vorskla Poltava solo nel finale di gara grazie a Lukman Haruna e nonostante l'inferiorità numerica causata dall'espulsione di Brown Ideye.
Trasferiamoci ora in Turchia dove John Utaka sembra aver preso decisamente confidenza con la Süper Lig. Per l'ex esterno del Montpellier quella realizzata con l'Elazigspor è la seconda rete consecutiva che proietta il suo Sivasspor a ridosso delle zone che valgono un piazzamento in Europa League.
Chiudiamo questa lunga rassegna con la Primera Division della Liga spagnola e più precisamente con la sfida tra Real Betis e Villareal decisa al 36' del primo tempo da Nosa Igiebor, lesto ad approfittare di una corta respinta del portiere Asenjo.