mercoledì 1 febbraio 2017

Mercato: Ighalo se ne va in Cina



Dopo due anni e mezzo, 100 presenze e 39 gol, Odion Ighalo lascia il Watford e l'Inghilterra per andare a trovare nuove fortune (e soldi) nel campionato cinese. 
Nella giornata di ieri infatti, l'ex attaccante dell'Udinese e del Granada ha firmato il contratto che lo legherà per i prossimi due anni e mezzo al club cinese dello Changchun Yatai.
Non si sanno ancora le cifre ufficiali ma secondo il sito All Nigerian Sports si parla di oltre 23 milioni di euro, cifra che farebbe di Oghalo il giocatore più costoso nella storia del calcio nigeriano subito dopo Obi Mikel che, ironia della sorte, è anch'egli approdato in questa sessione di mercato nella Chinese Super League.

mercoledì 18 gennaio 2017

Dove eravamo rimasti?

Guardo il calendario e scopro colpevolmente che sono passati ben 5 mesi dall'ultimo post, davvero troppi. Eppure di cose nel variopinto mondo del calcio nigeriano ne sono successe...

Innanzitutto la nazionale maggiore ha un nuovo allenatore: Gernot Rohr. Trattandosi però di Nigeria come al solito le cose non sono così semplici, visto che l'ex allenatore di Gabon, Niger e Burkina Faso è arrivato ad agosto ufficialmente come consulente tecnico visto che il ruolo di allenatore dovrebbe essere di Salisu Yusuf, confermato nel mese di luglio dopo il mancato accordo con Paul Le Guen.
Nulla di nuovo insomma, ma sta di fatto che questo connubio per ora regge e sta dando i primi risultati. La Nigeria infatti è prima nel girone di qualificazione ai Mondiali 2018 con due vittorie su Zambia (1-2) ed Algeria (3-1). I prossimi appuntamenti saranno a cavallo tra fine agosto ed inizio settembre con la doppia sfida con il Camerun.
Veniamo ora alle note meno positive: come molti sapranno, in questi giorni si sta disputando l'edizione 2017 della Coppa d'Africa, competizione alla quale la Nigeria non è riuscita a qualificarsi per la seconda volta consecutiva, cosa mai abbastanza strana se si considera che solo quattro anni fa le Super Eagles erano riuscite ad alzare al cielo il prestigioso trofeo imponendosi in finale contro il sorprendente Burkina Faso con una rete di Sunday Mba (se vi chiedete che fine abbia fatto, sappiate che gioca nella serie B turca con la maglia dello Yeni Malatyaspor...). Nel frattempo la scorsa settimana in quel di Libreville (Gabon) si sono tenuti i sorteggi per le qualificazioni per la Coppa d'Africa 2019 che si terrà in Camerun. La Nigeria è stata inserita nel girone E con il Sudafrica, la Libia e i pirati delle Seychelles.

giovedì 11 agosto 2016

Rio 2016: Colombia-Nigeria 2-0

Sconfitta indolore per la Nigeria nell'ultima gara del girone eliminatorio. Il 2-0 subito dalla Colombia non impedisce al Dream Team VI di approdare ai quarti di finale come prima classificata, il che vuol dire evitare i padroni di casa del Brasile ed affrontare un avversario decisamente più alla portata come la Danimarca.

Un nome tuttavia che nella memoria dei tifosi nigeriani evoca brutti ricordi. Furono proprio loro infatti ad eliminare con un netto 4-1 le Super Eagles agli ottavi di finale nei mondiali del 1998.

Anche allora la Nigeria arrivava come prima del girone e come favorita dopo le brillanti vittorie con Spagna e Bulgaria e la sconfitta indolore con il Paraguay....

lunedì 8 agosto 2016

Rio 2016: Svezia-Nigeria 0-1

Missione compiuta: con un turno di anticipo la Nigeria approda ai quarti di finale.

Squadra che vince non si cambia e così Siasia ha confermato gli stessi undici scesi in campo nella vittoriosa gara di esordio contro il Giappone e grazie alla rete di Umar Sadiq al 38' il cosiddetto Dream Team VI è riuscita a battere la Svezia senza troppi patemi.

Per via del contemporaneo pareggio tra Giappone e Colombia (2-2 il risultato finale) è già sicuro del primo posto del girone cosa che paradossalmente potrebbe non essere così positiva, visto che attualmente il secondo posto del girone A è occupato dal Brasile, un avversario che per quanto in crisi di gioco e di risultati resta pur sempre uno dei principali favoriti per la medaglia d'oro.





venerdì 5 agosto 2016

Rio 2016: Nigeria-Giappone 5-4

Chi ben comincia è a metà dell'opera...
Dopo numerose peripezie la nazionale olimpica maschile della Nigeria è riuscita finalmente ad atterrare in Brasile e dopo sole sei ore è scesa in campo riuscendo ad avere la meglio del Giappone.
Pirotecnico 5-4 il risultato finale con assoluto protagonista Oghenekaro Etebo attaccante classe 1995 del Feirense (neo promosso club della serie a portoghese) ed autore di ben 4 gol. L'altra rete è stata realizzata da Umar Sadiq della Roma che interessa però numerosi club italiani (Crotone in primis)
Per questa gara di esordio il tecnico Siasia si è affidato a Dani Emmanuel in porta, difesa a 4 con Muenfuh Sincere, Abdullahi Shehu, William Ekong e Stanley Amuzie, centrocampo guidato saldamente da Obi Mikel affiancato da Azubuike e Usman Muhammed. Davanti spazio oltre ai sopraccitati Etebo e Sadiq a Imoh Ezekiel, giovane promessa ex Standar Liegi e a lungo conteso dalla federazione belga che avrebbe voluto tesserarlo per la propria nazionale e attualmente in forza ai rivali dell'Anderlecht in prestito dall'Al-Arabi.
Il prossimo impegno per il Dream Team VI sarà per lunedì 8 agosto contro la Svezia che nella gara di debutto ha pareggiato per 2-2 con la Colombia.


mercoledì 1 giugno 2016

Amichevoli: Lussemburgo-Nigeria 1-3

Si chiude con una vittoria (la seconda di fila, non capitava da una vita...) la stagione calcistica 2015-2016 delle Super Eagles.

Allo stadio Josy Barthel di Lussemburgo la Nigeria ha battuto i padroni di casa per 3-1. Come per la precedente gara con il Mali, anche questa amichevole non è stata sicuramente una delle migliori partite viste in questa stagione ma quanto meno verrà ricordata per alcuni motivi come la seconda rete consecutiva di Kelechi Iheanacho, il ritorno al gol di Brown Ideye dopo 3 anni e soprattutto la piacevole sorpresa di Vincent Thill, 16 anni, centrocampista del Metz che ha messo a segno la rete della bandiera per i Leoni Rossi.

Secondo successo consecutivo per il tecnico ad interim Salisu Yusuf che spera ora di convincere la Nff ancora intenzionata a cercare un allenatore straniero ma che deve fare i conti con una situazione economica decisamente preoccupante



sabato 28 maggio 2016

Amichevole: Nigeria-Mali 1-0

Quasi sicuramente non entrerà negli annali del calcio la gara amichevole tra la Nigeria e il Mali disputata la scorsa notte. Vuoi per l'anomala location di uno Stade Robert Diochon di Rouen (terza serie francese) semi-deserto, vuoi per la concomitante gara di addio al calcio di Joseph Yobo, vuoi per i giocatori praticamente già con la valigia in mano, sta di fatto che i ritmi sono stati tutt'altro che intensi e lo spettacolo ne ha certamente risentito.

Quello che però sicuramente verrà ricordato è il risultato finale, non tanto per il successo delle Super Eagles quanto piuttosto perchè il gol vittoria è stato a segno da Kelechi Iheanacho, promessa del Manchester City e del calcio nigeriano alla sua prima rete con la nazionale maggiore a pochi minuti dal suo ingresso in campo al posto dell'altro giovane "inglese" Alex Iwobi.

Prima della sosta estiva la Nigeria sarà impegnata in settimana in un altro test europeo, questa volta contro il Lussemburgo.